Falsi incidenti a Palermo: "Promettevano fino a mille euro per la frattura di gambe o braccia"

"Abbiamo stimato un giro di affari di 1,6 milioni di euro ma la quantificazione dei sinistri è ancora in corso". Cosmo Virgilio, comandante del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo racconta qualche particolare in più sull'operazione che ha portato all'arresto di 42 persone, accusate di aver truffato le assicurazioni con falsi infortuni, spesso procurati con la volontaria rottura di gambe o braccia.

"I casi accertati sono centinaia. Alle vittime - spiega Virgilio - arrivavano le "briciole" ossia somme che venivano promesse e spesso nemmeno erogate. Si parla di mille euro per la rottura delle gambe e di 500 euro per la rottura delle braccia. Questo secondo quanto emerso da alcune intercettazioni, fra queste anche quella di una coppia di fidanzati disperati perchè bisognosi di soldi, e che si sono prestati a questa pratica".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X