Omicidio allo Zen di Palermo, i baci del presunto assassino all’uscita dalla questura

Si è costituito ai carabinieri il presunto assassino di Antonino Lupo, 53 anni, e del figlio Giacomo, di 19 anni, uccisi giovedì sera a colpi d’arma da fuoco nel quartiere Zen, a Palermo.

Giovanni Colombo, 26 anni, ha confessato di essere stato lui a premere il grilletto.

Il giovane ha precedenti per droga ed è stato condannato per rissa aggravata nel procedimento per la morte di Aldo Naro, il medico ucciso a 25 anni davanti alla discoteca Goa di Palermo, sempre nel quartiere dello Zen, nel febbraio 2015. All'uscita della questura, Colombo ha mandato baci a parenti e amici.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X