Due mensilità arretrate per 40 lavoratori: striscione di protesta al Teatro Biondo di Palermo

"Regione e Comune, date i soldi": ecco lo striscione che campeggia sulla facciata del Teatro Biondo in via Roma. Casse vuote e per i circa quaranta dipendenti si è al ventottesimo giorno senza stipendio.

"I lavoratori del Teatro Biondo di Palermo stanno attraversando un momento di difficoltà e di incertezza che se non affrontanti con interventi concreti e con un confronto anche con le Istituzioni, rischia di togliere certezze per il futuro del Teatro stesso", affermano le segreterie territoriali e le Rsu.

"La mancanza di una banca di riferimento ed il conseguente ritardo degli stipendi (due mensilità) hanno gettato nello sconforto questi impiegati che molto hanno dato per il rilancio del principale teatro di Prosa della Regione", aggiungono.

I sindacati chiedono alla presidenza della Regione e al sindaco "un incontro urgente per trovare soluzioni al drammatico momento che stanno vivendo i lavoratori del
Biondo. In assenza di tutto ciò, ci riserviamo di mettere in campo tutte le azioni sindacali che la gravità della vertenza richiedono".

Nonostante la crisi, ieri ha debuttato "Ifigenia in Cardiff" con la palermitana Roberta Caronia.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X