Beni confiscati, il sottosegretario Gaetti: "Palermo sta reagendo"

"Ero già stato a Palermo e all'Hotel San Paolo negli anni scorsi, ma ora sto vedendo una città che sta reagendo. Sappiamo che la legalità paga e può dare progetti e innovazioni interessanti rispetto a percorsi del passato che vanno messi all'angolo".

Lo ha detto il sottosegretario all'Interno, Luigi Gaetti, nel corso della conferenza stampa alla prefettura di Palermo sulla consegna di 4 immobili confiscati.

"Abbiamo visitato questa mattina l' Hotel San Paolo di Palermo e la clinica Santa Teresa di Bagheria - ha aggiunto Gaetti - e da medico posso dire di aver riscontrato un'ottima qualità delle prestazioni, si sta delineando anche l'assetto societario amministrativo che rende la prospettiva futura del bene di Bagheria interessante".

"Occorre creare una rete di imprese per dare aiuto reciproco alle aziende confiscate - ha aggiunto il sottosegretario - un po' come è stato fatto qui a Palermo con l'Hotel San Paolo dove una parte di ristrutturazione è stata realizzata grazie alle sinergie con altre aziende in modo da aiutare chi è già sul mercato".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X