stampa
Dimensione testo

Di Matteo, il ricordo dello zio Nunzio: "Aveva un cuore grande, sempre pronto ad aiutare gli altri"

"Tante cose sono cambiate da allora e questo serve. Ricordare quello che è successo permette ai giovani di guardare al futuro in modo diverso". Queste le parole di Rosario Agostaro, sindaco di San Giuseppe Jato a 23 anni dall'uccisione del piccolo Giuseppe Di Matteo, rapito e poi sciolto nell'acido.

Presente alla commemorazione anche lo zio del piccolo, Nunzio Di Matteo che lo ricorda così: "Mio nipote aveva un cuore grande ed era sempre pronto ad aiutare gli altri".

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X