stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Omicidio del clochard a Palermo, i carabinieri: "Controllo serrato del territorio"

Omicidio del clochard a Palermo, i carabinieri: "Controllo serrato del territorio"

"Una serie d’indizi che hanno permesso di emettere un decreto di fermo indiziato di delitto nei confronti di un sedicenne nato in Romania ritenuto il possibile responsabile dell’omicidio del 56enne senza tetto Aid Abdellah, noto sul territorio con il nome di Aldo". A dirlo è il comandante del Gruppo Palermo  dei carabinieri, il colonnello Antonio Caterino, a proposito della morte del clochard in piazzale Ungheria.

"Le indagini sono state frutto di un controllo del territorio molto serrato anche in questa zona della città, da parte dei carabinieri della stazione Palermo centro e poi sviluppate sul piano investigativo dal nucleo operativo della compagnia carabinieri e dai carabinieri Palermo centro e dal nucleo operativo carabinieri della compagnia di Piazza Verdi - continua il colonnello Caterino -. Abbiamo fatto accesso a una serie di fonti di prova diversificate dalla importanza e dalla valenza differente e saranno sottoposte come prevede la legge al vaglio del giudice per le indagini preliminari per la convalida”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X