Ruperti: "Omicidio cruento, i tre hanno confessato". Ecco come è andata

"Abbiamo arrestato madre e due figli", conferma il capo della Squadra Mobile, Rodolfo Ruperti, in merito all'omicidio avvenuto in via Falsomiele a Palermo. "Siamo intervenuti, abbiamo fatto i sopralluoghi del caso e ci siamo subito resi conto che a partecipare al delitto siano state più persone".

"L'uomo è stato ucciso prima dalla coltellate della moglie e poi da quello dei figli - ha aggiunto -. Si tratta di tre coltelli: la moglie ha utilizzato un grosso coltello da cucina, i figli, invece, due coltelli che servono per aprire gli animali; in passato hanno lavorato in una macelleria. Adesso ci sono le indagini in corso per capire cosa abbia fatto scattare la follia omicida".

Ruperti poi svela che "ieri mattina il figlio della signora, aveva preso un appuntamento proprio alla madre per sporgere una denuncia. I tre hanno confessato".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X