stampa
Dimensione testo

L'assalto al portavalori, la fuga e gli spari: rapinatore arrestato a Palermo

PALERMO. Aveva assaltato un portavalori e sparato a una guardia giurata, ma l’aveva fatta franca. Grazie alle successive indagini Giusto Gueccia, palermitano di 44 anni, è stato incastrato.

Gli inquirenti hanno acquisito nuove le intercettazioni telefoniche ed ambientali, la perizia balistica della polizia scientifica e le immagini dei circuiti di video sorveglianza che hanno incastrato definitivamente Gueccia.

Il gip del Tribunale di Palermo ha disposto gli arresti domiciliari per il quarantaquattrenne che è accusato di rapina e tentato omicidio. I fatti risalgono al novembre del 2015 quando un commando di rapinatori assaltò un portavalori, in via Leonardo Da Vinci, rubando un bottino da 200 mila euro. Durante la fuga Gueccia avrebbe sparato ad una della guardia giurata, che è rimasta gravemente ferita.

Nel novembre 2015 Gueccia era stato già sottoposto a fermo di delitto indiziato, ma di il tribunale del Riesame lo aveva scarcerato il 4 dicembre 2015. Ma da oggi per Gueccia sono scattati gli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X