stampa
Dimensione testo

Podio tutto keniano alla Maratona di Palermo: le immagini

PALERMO. Podio tutto keniano alla XXII Maratona di Palermo che si è disputata stamane nel capoluogo siciliano. Com'era ampiamente prevedibile le gazzelle africane hanno dominato la competizione. A vincere è stato forse il meno atteso dei tre, Ezekiel Kiprotic Meli, tesserato per l'Atletica Futura Asd, alle sua prima esperienza in maratona.

Di tutto rispetto anche il riscontro cronometrico, considerato il percorso palermitano, tranquillo nella sua prima parte, quando si attraversa la città, arduo nel finale di gara , quando la stessa entra nel vivo e da Mondello si ritorna verso il parco della Favorita "porta" che conduce all'interno dello stadio delle Palme.

E l'aspreità del tragitto ha fatto selezione anche tra i "colored" con Meli che si è staccato dai suoi compagni di viaggio nell'ultima parte della competizione, andando a vincere in solitaria con il tempo di 2h17'14.

Al secondo posto con circa due minuti di ritardo Hosea Kimeli Kisorio, vincitore alla recente Telesia Half Marathon, in 2h19'25. Terzo Paul Tiongik in 2h20'22. Quarto, e primo degli italiani, il vincitore dello scorso anno Filippo Lo Piccolo (Good Race Team) in 2h36'40.

Non c'è stata storia invece per la gara al femminile che ha visto la vittoria dell'argentina di Lobos, Mariana Mendiburu Pantaleone, testimonial del "Festival dell'infanzia di Teggiano", che ha fermato il crono su 3h06'40. Al secondo posto, staccatissima, Maria Cristina Guzzi (Atl. San Marco) in 3h21'48, terza l'ungherese Gyula Lazay in 3h25'57.

Immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X