stampa
Dimensione testo

Blitz al clan di Corleone, gli imprenditori collaborano: "Si è infranto il muro di omertà"

PALERMO. "L'elemento di novità è che per la prima volta in un'area così difficile, come quella Corleonese e dellAlto Belice si è infranto il muro di omertà e del silenzio.  Soggetti del mondo dell'imprenditoria, stanchi di subire vessazioni, si avvicinano all'Arma e decidono di denunciare quanto subito". A dirlo nell'intervista video Pietro Sutera, colonnello dei carabinieri del Nucleo investigativo della compagnia di Monreale, in merito al blitz antimafia, nell'ambito dell'operazione Grande Passo, che ha portato all'arresto di 12 persone ritenute appartenenti al clan di Corleone.

"Può essere lo spunto per abbattere il fenomeno così complesso dell'estorsione e del racket" - prosegue Sutera in merito alle collaborazioni degli imprenditori.  "Dalle indagini è emerso che gli appartenenti al clan approcciavano i direttori dei lavori dei grandi appalti, finanziati con ingenti risorse".

Mentre, su un eventuale coinvolgimento della pubblica amministrazione, Sutera risponde che "in questa tranche di indagine, non è emersa alcuna evidenza".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X