stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Terrorismo, più controlli al porto di Palermo: metal detector per chi viaggia - Video

Terrorismo, più controlli al porto di Palermo: metal detector per chi viaggia - Video

PALERMO. Dopo l'innalzamento delle misure di sicurezza al livello 2, anche nel porto di Palermo cambiano le procedure: controllo per tutti i passeggeri delle navi da crociera, in aggiunta a quello effettuato a bordo; creata un'ulteriore area sterile - alla radice del molo Piave sud - che obbliga tutti i crocieristi a superare i due moduli prefabbricati adibiti alle ispezioni (metal detector per le persone e scanner per i bagagli) per raggiungere la nave.

I passeggeri delle navi attraccate in altre banchine vengono, invece, controllati con metal detector portatili. Anche per i passeggeri dei traghetti la procedura è stata modificata. All'esistente controllo, già previsto dal livello 1, del 100% della rispondenza tra biglietti e documenti, si è aggiunto un aumento della percentuale di controllo a campione delle autovetture sottobordo: dal 10% degli ultimi due mesi, si è passati al 35%.

Inoltre, già prima del livello 2, l'Autorità portuale aveva predisposto la presenza di una guardia giurata, a supporto del personale delle compagnie di navigazione, per effettuare i controlli. Commenta il presidente dell'Autorità portuale, Vincenzo Cannatella: "Il mondo è cambiato, la sicurezza ha la precedenza su tutto, anche sul tempo impiegato per gli imbarchi/sbarchi. Il traffico nel porto di Palermo è intenso e anche il giorno di ferragosto ospiteremo due navi da crociera, la MSC Preziosa e l'Aida Blu".

immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X