stampa
Dimensione testo

Servizio antincendio in ritardo, la protesta dei forestali a Palermo - Video

PALERMO. Manifestazione dei lavoratori della manutenzione dei Forestali e dei lavoratori dell'antincendio questa mattina a Palermo davanti alla sede della presidenza della Regione siciliana, in piazza Indipendenza.

Nei giorni scorsi Flai Cgil aveva lanciato un allarme per la sicurezza del patrimonio boschivo nella provincia di Palermo, accusando «l'amministrazione regionale e la politica di fortissimi ritardi nella programmazione dell'opera di prevenzione».

Il servizio antincendio, «che doveva essere attivato tra il 15 maggio e il 15 giugno - si legge in una nota del sindacato - non è ancora partito. Ci sono 1.200 lavoratori fermi e non sono ancora stati avviati i 78ttisti, che devono realizzare i viali parafuoco».

Secondo il segretario della Flai Cgil di Palermo, Tonino Russo, «per la prima volta nella storia della forestale siciliana, il settore dell'antincendio rischia di iniziare l'attività a fine luglio, se tutto va bene. Quando, invece, esistono una leggeregionale, ma anche leggi dello Stato, che obbligano a effettuare la campagna prevenzione antincendi dal 15 giugno al 15 ottobre. La Regione siciliana è dunque fuori legge», ha concluso.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X