Tedino: dobbiamo rinforzarci a centrocampo, ecco chi mi piacerebbe... - Video

BAD KLEINKIRCHHEIM, Atmosfera positiva dopo il primo allenamento. Bruno Tedino è pronto a scommettere sul suo Palermo, anche se non vuole sbilanciarsi troppo avendo avuto poco tempo a disposizione per conoscere tutti: "Il gruppo si sente come nel primo giorno di scuola, ma credo sia troppo presto per capire che clima ci sia".

E ancora:" Non possono esserci convinzioni, ma solo dei principi da portare avanti. Abbiamo un compito difficile, c'è un'aria magari non proprio positiva, ma abbiamo un impegno. Sono convinto che più siamo più gli ostacoli saranno superati. Contiamo di portare passione, volontà e competenza, amando questo lavoro. Lo facciamo in una città con un blasone e una qualità importante in giro per il mondo. Siamo orgogliosi di rappresentarla".

Ottimismo per andare avanti, come già mostrato da Zamparini. E dal patron, Tedino ha ricevuto elogi sin dal primo giorno: "Lo ringrazio per le parole spese, mi fa piacere. Inutile fare i falsi, io sono abituato a dare di più quando sento la fiducia. Abbiamo un compito importante, far scattare la molla in tutto l'ambiente palermitano. Ho sempre messo la faccia in tutto quel che ho fatto, sono un uomo forte e con energia, ho motivazioni per far bene e sentiamo questo tipo di dovere".

L'imprenditore friulano ha aperto i pronostici con un Palermo che, a suo dire, può vincere il campionato con dieci punti di vantaggio: "Secondo me non è presunzione - ammette Tedino - è un modo per far capire che il Palermo può essere molto forte. Sono convintissimo che la squadra abbia mezzi importanti per fare un campionato di vertice e andare in A".

Riuscire a stravincere il torneo di B richiede continuità e unità di intenti. Due caratteristiche che Tedino chiede alla sua squadra: "Un gruppo è tale quando ci si spinge l'un l'altro. Nel fare a botte con un dito, si finisce al muro. Bisogna invece stringere le dita, creare un gruppo forte per diventare un rullo compressore. Questi principi vanno messi subito in chiaro".

Serviranno anche rinforzi, soprattutto in un reparto in particolare: "A centrocampo siamo pochi e mi piacerebbe avere un altro centrocampista. Coronado è un centrocampista avanzato, in mezzo abbiamo Jajalo e Chochev, in più dovrebbe arrivare Gnahoré, però ci sono quarantadue partite... obiettivamente non siamo in tantissimi".

L'obiettivo dei rosa è Lobotka un calciatore che ha già conquistato Tedino: "Mi piace moltissimo, sa ricoprire diversi ruoli e ha molta vitalità, una comprensione del gioco importante. Può giocare mezzala, interno e mediano, uno di quei giocatori che fa divertire perché non molla mail. Come per ogni giocatore importante, però, c'è una trattativa in corso e non posso intervenire".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X