Palermo in ritiro, Lupo: "Gnahoré vicino, bravi a tenere Nestorovski" - Video

GRADISCA D'ISONZO. Testa al presente, con uno sguardo al futuro. Quel futuro che può vedere volti nuovi con la maglia del Palermo, su tutti quello di Eddy Gnahoré. Il centrocampista franco-ivoriano è il primo obiettivo di mercato dei rosa per il centrocampo, un obiettivo che il ds Fabio Lupo intende centrare in tempi brevi: "Dobbiamo ancora aspettare qualche giorno, ma c'è fiducia sul buon esito della trattativa".

Presente a Gradisca d'Isonzo, sede del raduno della squadra allenata da Bruno Tedino, il dirigente pescarese è certo delle motivazioni del gruppo in un momento non certo semplice per la società: "Vedo tutti i nuovi arrivi motivati e con la voglia di far bene, ho avuto un primo impatto positivo con loro e sono contento".

Assente Diamanti da questo ritrovo in terra friulana, anche se il fantasista ha lasciato un messaggio criptico su Instagram. Un video dalla sua auto in quel di Bologna, nel quale dice: "Sarà dura per quegli altri...".

In attesa di capire cosa sarà del trequartista toscano, Lupo si è soffermato sulle situazioni in uscita: "Lui e Gazzi sono coinvolti in alcune situazioni in uscita, per questioni logistiche abbiamo fatto la scelta di non portarli, ma aspetteremo qualche giorno. In caso contrario li aggregheremo alla squadra. Lo Faso è richiesto dal Monaco, ma c'è qualche discordanza sui metodi di pagamento e c'è qualche altra squadra interessata". Il futuro del gioiellino palermitano però è sempre più vicino all'estero, quasi sicuramente non proseguirà in maglia rosanero.

Quella maglia che rischiano di non indossare Nestorovski, Rispoli e Goldaniga, quest'ultimo "indicato" scherzosamente dal macedone come giocatore in uscita nel tragitto dall'albergo al ristorante. Lupo, però, rimane inamovibile. I tre sono e restano incedibili: "Siamo stati bravi finora a trattenerli, la nostra volontà è di mantenerli in squadra ma hanno indubbiamente mercato".

La missione principale per il direttore è quella di evitare la loro fuga. Dopodiché, si penserà alla squadra da costruire intorno a loro. Magari con Lobotka a centrocampo: "Il ragazzo ci sta riflettendo...".

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X