stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Palermo, pronta la stagione jazz del Brass: il via il 12 novembre con Elling

Palermo, pronta la stagione jazz del Brass: il via il 12 novembre con Elling

Partirà il 12 novembre a Palermo la stagione concertistica Brass in Jazz, fiore all'occhiello della Orchestra Jazz Siciliana - Fondazione The Brass Group.

Il sipario del Real Teatro Santa Cecilia di Palermo, ritornato finalmente a capienza piena dopo le restrizioni causate dalla pandemia, si tingerà di armonia e musica jazz grazie alla produzione inedita ed in esclusiva internazionale del vincitore Grammy Award Kurt Elling. Ad accompagnare sul palco Elling con il concerto I Have Dreamed, venerdì 12 e sabato 13 novembre, con doppio turno alle 19 e alle 21.30, l’Orchestra Jazz Siciliana diretta dal resident conductor Domenico Riina.

Una scelta importante quella del Brass che anche quest’anno ha voluto raddoppiare i concerti in programma nella stagione. L’aumento delle repliche dei concerti deriva da uno specifico bisogno culturale a cui la Fondazione risponde con un calendario ricco di artisti internazionali, produzioni orchestrali e prime assolute.

Tanti i nomi del mondo jazz inseriti per la nuova stagione concertistica del Brass. L’inaugurazione è affidata proprio a Kurt Elling, che, dotato di una considerevole estensione vocale e di un invidiabile dinamismo espressivo, è uno degli esponenti principali del rinato vocalese. Nel suo modo di cantare swing e poesia vanno naturalmente a braccetto. Vincitore lo scorso marzo del suo secondo Grammy Award (su ben 14 nomination) per l’album Secrets Are The Stories, Elling mantiene saldamente la sua posizione di incontrastata star maschile del jazz vocale, consacrata anche dalle innumerevoli vittorie nei referendum di Down Beat da oltre un ventennio a questa parte. Nato a Chicago il 2 dicembre 1967, il cantante statunitense è entrato nel mondo del jazz dalla porta principale nel 1995, incidendo l’album Close Your Eyes per lo storico marchio Blue Note.

Tra gli artisti che scorrono nel cartellone del Brass in Jazz, la bellissima trombettista e cantante jazz canadese Bria Skonberg, vincitrice del Jazz Award of Merit nel 2006 e del Juno Award Vocal Album nel 2017, ed ancora la prima mondiale con il concerto di Dave Weckl con l’Ojs, considerato uno dei batteristi jazz e fusion più influenti e tecnicamente dotati di tutti i tempi. Così come Scott Henderson, che si esibirà con il concerto Master of Blues, chitarrista per un periodo della Chick Corea Elektric Band, altre importanti figure femminili inserite nella stagione come Cyrille Aimée e Trijntje Oosterhuis, cantante dei Paesi Bassi molto amata da Vince Mendoza, entrambe in scena sempre con l’Ojs. Tra i vari artisti, anche uno dei protagonisti del jazz, Markus Stockhausen, che presenterà, la propria performance esaltando l’eccellenza solistica con Wild Life.

Non meno importante sarà il concerto d’orchestra di Jamison Ross con Keep On con un songbook che ispira le ricerche sonore per le orchestrazioni. Ed ancora, il chitarrista Francesco Buzzurro, uno dei più apprezzati e poliedrici chitarristi italiani, votato dalla rivista di settore Musica Jazz come uno dei più talentuosi del panorama internazionale, che si esibirà con l’Orchestra Jazz Siciliana in un progetto inedito. Altri concerti vedono protagonisti Toni Servillo feat. Girotto & Mangalavite, Zakouska, Stefano Di Battista, The Four Freshman e Bepi Garsia e l’Ojs.

È possibile abbonarsi alla stagione concertistica online, collegandosi al sito www.bluetickets.it, oppure presso i due punti di prevendita, al Real Teatro Santa Cecilia (piazza Santa Cecilia, Palermo) oppure al complesso di Santa Maria dello Spasimo (via dello Spasimo, Palermo). Infoline Fondazione The Brass Group: 091.778 2860 - 334.7391972, info@thebrassgroup.it, www.thebrassgroup.it, fb fondazionethebrassgroup.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X