stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura A Riccardo Muti la cittadinanza onoraria di Palermo

A Riccardo Muti la cittadinanza onoraria di Palermo

Da domani Riccardo Muti sarà cittadino onorario di Palermo. La cerimonia è prevista per domattina alle 11,30: il direttore d'orchestra riceverà la cittadinanza onoraria per l’impegno profuso nel diffondere i valori della pace e della comunione tra i popoli, attraverso il linguaggio universale della musica.

La cerimonia sarà chiusa al pubblico ma sarà trasmessa in diretta streaming sul sito del Comune di Palermo www.comune.palermo.it e sulla WebTv del Teatro Massimo.

Sarà invece trasmesso in streaming domenica alle 11, sempre sulla web Tv del Teatro Massimo, il concerto del maestro Muti, registrato nei giorni scorsi. In programma la Sinfonia n. 3 di Schubert e la Sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvořák.

Si conclude così al Massimo di Palermo la tournée dell’Orchestra Giovanile Cherubini, organizzata da Ravenna Festival, che, dopo Bergamo e Napoli propone a Palermo domenica, in streaming gratuito, l’esecuzione della Sinfonia n. 3 di Schubert e la Sinfonia di Dvořák.

Fondata da Riccardo Muti nel 2004, l’Orchestra Cherubini è un organico di eccellenza che ha assunto il nome di uno dei massimi compositori italiani, attivo in ambito europeo per sottolineare, insieme a una forte identità nazionale, la propria inclinazione a una visione europea della musica e della cultura. È composta da giovani strumentisti sotto i trent’anni, provenienti da ogni regione italiana. Tra loro anche il giovane violista palermitano Francesco Paolo Morello.

Muti, in città da diversi giorni, prepara il Requiem di Verdi con le compagini artistiche del Teatro Massimo che non dirigeva da 50 anni, in un clima straordinario di lavoro, tanto che sta discutendo per il suo ritorno sul podio del Massimo nei prossimi anni con un’opera.

foto di Rosellina Garbo

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X