stampa
Dimensione testo

I reali d'Olanda al Massimo di Palermo per Bintou Were, prima opera africana in un teatro italiano

Prima esecuzione al teatro Massimo di Palermo di Bintou Were, opera africana su libretto di Wasis Diop e Koulsy Lamko e musica di Ze Manel.

Per l’occasione presenti anche i reali d’Olanda, accolti dal sindaco Leoluca Orlando e dal sovrintendente Francesco Giambrone: la regina madre Beatrice, vedova del principe Claus che aveva sostenuto con passione il progetto di Bintou Were, opera nata in seguito a un concorso organizzato dal Prince Claus Fund, il figlio, il principe Constantijn, e la nuora, principessa Mabel.

Bintou Were, spettacolo presentato in una nuova versione realizzata appositamente per il teatro Massimo in occasione di Manifesta 12 Palermo, è la prima opera africana eseguita in un teatro d’opera italiano.

Ieri è andata in scena con la regia di Massimo Luconi e un cast di interpreti interamente africani, con le voci di Carlo D, Badara Seck, Ma Sané, Yves Thiam e con Moustapha Dembele al balafon, Doudou Diouf alle percussioni e Kaw Sissoko alla kora e con l’Orchestra e il Coro Interculturale del Conservatorio di Palermo.

Questo progetto è stato possibile grazie a Stichting Doen (Olanda), DutchCulture, Prince Claus Fund, European Cultural Foundation e Manifesta Foundation, in collaborazione con il Conservatorio di Palermo.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X