stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Il clan Abbate gestiva il giro di droga alla Kalsa e a Borgo Vecchio: inflitte 8 condanne

Il clan Abbate gestiva il giro di droga alla Kalsa e a Borgo Vecchio: inflitte 8 condanne

Il gup di Palermo Marco Gaeta ha condannato otto imputati del processo su un giro di droga al Borgo Vecchio e alla Kalsa gestito dal clan mafioso degli Abbate. In abbreviato queste le pene inflitte: Antonino Abbate 6 anni e 10 mesi e 80 mila euro di multa, Marco Abbate 3 anni e 4 mesi e 20 mila euro di multa, Ottavio Abbate 4 anni e 6 mesi e 34 mila euro di multa, Pietro Abbate 5 anni e 8 mesi e 52 mila euro di multa, Salvatore Abbate 5 anni e 8 mesi e 60 mila euro di multa, Fabrizio Bianco 1 anno e 4 mesi e 4 mila euro di multa, Francesco Paolo Cinà 4 anni e 2 mesi e 40 mila euro di multa, Ugo Mormone 5 anni e 4 mesi e 52 mila euro di multa.

Sono state accolte le richieste del procuratore aggiunto Paolo Guido e dei sostituti Dario Scaletta e Giorgia Spiri. L’inchiesta è partita nel gennaio 2019 e si è concentrata sullo spaccio alla Kalsa e sul ruolo della famiglia Abbate sul controllo del territorio. Tre persone erano state arrestate in flagranza di reato e sequestrati 50 chili di hashish. La maggior parte arrivava da Napoli. Antonino Abbate, Pietro Abbate, Salvatore Abbate e Ugo Mormone sono stati interdetti in perpetuo dai pubblici uffici, Marco Abbate, Ottavio Abbate, Francesco Paolo Cinà interdetti dai pubblici uffici per la durata di cinque anni.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X