stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Palermo, contest sulla disabilità: premi alle scuole Dolci, Cassarà e Cirpe

Palermo, contest sulla disabilità: premi alle scuole Dolci, Cassarà e Cirpe

I migliori contest sulle mielolesioni e inclusione delle persone con disabilità, realizzati dagli studenti del Liceo di scienze umane e linguistico Danilo Dolci, del Liceo linguistico statale Ninni Cassarà e dell’istituto di formazione Cirpe (Centro iniziative ricerche e programmazione economica), sono stati premiati questa mattina dal Antonio Iacono, responsabile del Trauma Center di Villa Sofia. L’evento che si è svolto nella sala del Cinema Vittorio De Seta, all’interno dei Cantieri Culturali della Zisa, a Palermo, rientra nell’ambito del progetto biennale «Mielolesioni Sicilia» e conclude le giornate di sensibilizzazione sulle mielolesioni traumatiche fatte nelle scuole di Palermo in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia (Usr).

Nel dettaglio, il premio per il migliore video social è stato assegnato, per «l’efficacia comunicativa del progetto», all’istituto Cirpe che ha presentato il video «Ogni azione genera una conseguenza», realizzato da Martina Calì, Giulia Domenica Lo Nigro, Lorenza Machì, Alessandra Torregrossa e Marika Ventimiglia. «Ogni azione genera una conseguenza» è la frase soggetto del video che mira a sottolineare quanto ogni scelta e azione può avere un peso nella nostra vita e in quella degli altri e di quanto sia fondamentale accettare la diversità, attuando azioni volte ad una maggiore e costante inclusione sociale.

Il premio per «il migliore elaborato multimediale» è stato assegnato al Liceo linguistico statale Ninni Cassarà, per l’elaborato «Convivere con la disabilità» realizzato da Elisa Silvestri, Marta Lo Cascio, Giorgia Meli, Giulia Morelli e Serena Scaccia. Un elaborato che descrive il significato di mielolesione in tutte le sue sfaccettature.

Il premio per la sezione cortometraggio è andato alla classe 1B del Liceo linguistico Ninni Cassarà, che si è distinto per avere ricevuto due premi. Il cortometraggio dal titolo «Rispettate la vita» (le regole dello sport, le norme del codice della strada) pone l’attenzione sull’importanza di educare al rispetto delle regole, facendo un paragone tra quelle dei regolamenti sportivi e quelli riguardanti le norme del codice della strada, al fine di evitare pericolosi incidenti. Infine, la testimonianza positiva di un giovane paratleta che invita a reagire alle difficili condizioni fisiche.

Il premio per la sezione poesia è stato assegnato a Gaia Ilardi del Danilo Dolci, autrice della poesia «Sono solo chiacchiere!!!». Questa la motivazione: »La poesia riesce a porre l’accento su concetti basilari, ma al contempo complessi, del vivere quotidiano: unicità, forza, ma anche canoni da seguire, sopportazione. Ciascuna parola viene caricata di un significato intenso, riuscendo a risvegliare nel lettore il desiderio di un mondo in cui non c’è spazio per la chiacchiera superflua, ma soltanto per i rapporti veri di amicizia e gentilezza. Una poesia sulla diversità, che spesso è soggetta alle chiacchiere di chi si ferma solo all’apparenza».

I vincitori hanno ricevuto come premi il libro «Ignazio Florio. Il leone di Palermo» di Salvatore Requirez, targhe, gadget, capellini e zainetti con i loghi del progetto «Mielolesioni». Inoltre, sono stati sorteggiati 10 abbonamenti per «Palermo Festival» e 10 caschi simbolo della sicurezza stradale e donati alle scuole che hanno partecipato al progetto, un blocchetto di 50 biglietti ciascuno di gradinata per assistere alla «Partita della vita» del prossimo 16 giugno allo stadio Renzo Barbera di Palermo. Una targa è stata data anche a Eros Lodato, presidente Csain Palermo, per l’impegno profuso nell’opera di sensibilizzazione nelle scuole.

La giornata che ha visto, fra gli altri, la presenza dell’attore palermitano Sergio Vespertino, si è conclusa con un dibattito sul tema «La persona con disabilità a Palermo quale futuro?», al quale hanno partecipato i candidati a sindaco di Palermo Rita Barbera e Ciro Lomonte.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X