stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca GDScuola, al Danilo Dolci e al Gonzaga tra sogni e solidarietà si guarda al futuro

GDScuola, al Danilo Dolci e al Gonzaga tra sogni e solidarietà si guarda al futuro

Un campo abbandonato da anni a Brancaccio da bonificare e trasformarlo in un centro polivalente per la scuola. È uno dei sogni che docenti e studenti del liceo linguistico Danilo Dolci stanno portando avanti per riqualificare il terreno inutilizzato di via Fichidindia. Mentre nella stessa area si realizzerà un altro grande sogno: la costruzione di una chiesa in memoria di Padre Pino Puglisi.

Il Cammino di Stantiago come esperienza di vita, per riscoprire il proprio rapporto con la spiritualità è invece la gita non tradizionale che ogni anno intraprendono gli studenti del terzo liceo dell'Istituto Gonzaga di Palermo.

Sono alcune delle attività di studenti e degli insegnanti raccontate tra le pagine di GDScuola, l'inserto del Giornale di Sicilia dedicato al mondo della scuola.

Non solo misticismo, ma anche tanta solidarietà. I viaggi all'estero degli alunni del Gonzaga diventano anche un'occasione per conoscere e aiutare i più poveri. Così gli studenti delle quinte classi del liceo impegnati in un progetto di volontariato che li ha visti partecipare per alcuni giorni alle missioni dei Gesuiti in Romania e Perù.

La scuola è un luogo di formazione ma anche di crescita e valorizzazione delle proprie abilità. È così che Giuseppe Treppiedi, studente del Danilo Dolci con una leggera forma di autismo ad alto funzionamento, grazie ai suoi insegnanti ha potuto accrescere la sua più grande passione: le lingue straniere. Grazie a una speciale collaborazione con l'Università di Palermo, Giuseppe oggi frequenta le lezioni del secondo anno di università.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X