stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca GDScuola, da Brancaccio allo Zen le scuole presidi di sviluppo nelle periferie

GDScuola, da Brancaccio allo Zen le scuole presidi di sviluppo nelle periferie

Sono trascorsi quasi vent'anni da quando il sogno di Padre Pino Puglisi diventa realtà: una scuola a Brancaccio, presidio di legalità e sviluppo di un quartiere in preda alla criminalità e alla dispersione scolastica. Il 13 gennaio 2000 viene inaugurata la scuola media di via Panzera, che sin da subito porta il suo nome: Istituto Padre Pino Puglisi. E il ricordo di quel sacerdote ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993 è ancora vivo in ogni angolo delle scuole.

L'Istituto Padre Pino Puglisi, simbolo di riscatto di Brancaccio, è uno dei protagonisti dell'inserto GDScuola di oggi, lo speciale del Giornale di Sicilia dedicato al mondo della scuola.

Gli istituti scolastici diventano presidi di legalità e catalizzatori di sviluppo soprattutto nei quartieri di periferia. Anche gli studenti dell'Istituto alberghiero Cascino diventano "ambasciatori" contro la dispersione scolastica di un quartiere difficile, lo Zen 2.

Dai tornei di calcio alle merende solidali, dai progetti rivolti alle donne alla cura del verde e del territorio, le due scuole palermitane diventano presidi di sviluppo contro l'esclusione sociale nelle periferie.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X