stampa
Dimensione testo

Mafia ed estorsioni ad Altavilla Milicia: inflitte condanne per 31 anni, nomi e foto

Dopo cinque ore di camera di consiglio è stata emessa la sentenza del processo «Nuova alba». Come scrive Giuseppe Spallino sul Giornale di Sicilia in edicola, il Tribunale di Termini Imerese presieduto dal giudice Vittorio Alcamo (a latere Angela Lo Piparo e Gregorio Balsamo) ha condannato a 18 anni Damiano D'Ugo e a 13 anni Vincenzo Urso per associazione mafiosa e estorsioni.

I due sono ritenuti uomini d'onore della famiglia mafiosa di Altavilla Milicia. Nell'operazione «Nuova alba» era emerso che i loro nomi farebbero capolino nelle storie di pizzo, molte denunciate dalle vittime, ma anche nei progetti di morte che hanno scosso il mandamento di Bagheria.

Durante il dibattimento il momento chiave dell'inchiesta: si era arrivati nella fase di discussione quando i pm annunciarono che Andrea Lombardo, ex rampollo della famiglia di Altavilla e figlio del reggente Francesco, aveva iniziato a collaborare con la giustizia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X