stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Studenti contro la "Buona scuola", venerdì prima protesta dell'anno

Studenti contro la "Buona scuola", venerdì prima protesta dell'anno

PALERMO. Tra pochi giorni primo appuntamento dell'anno con le proteste studentesche. Venerdì i ragazzi scenderanno in piazza contro le politiche scolastiche del Governo e per la tutela del diritto allo studio.

Sono previste due manifestazioni: una organizzata dalla Rete degli Studenti medi e partirà da piazza Castelnuovo (diretto alla Presidenza della Regione) alle 9 di venerdì mattina, alla stessa ma da piazza Verdi, davanti al teatro Massimo, prenderà il via il corteo degli Studenti Medi, che si fermerà alla sede di Confindustria.

Dalla Buona scuola all'alternanza scuola lavoro, fino al preside manager e a pochi spazi decisionali: sono questi i motivi alla base della protesta che interesserà le maggiori piazze italiane, compresa Palermo.

E' per questo che questa mattina i licei e gli istituti tecnici del capoluogo siciliano si sono svegliati con striscioni, affissi nei loro ingressi, che invitano al corteo studentesco di giorno 7.

Gli studenti sollecitano una legge nazionale sul diritto allo studio da Nord a Sud «per evitare che gli studenti restino esclusi da una istruzione di qualità», ribadiscono la necessità di «una scuola democratica che non basi il suo sistema sulla valutazione punitiva e su un modello di impresa».

Ai motivi della protesta si aggiunge l'opposizione al modello dell'alternanza scuola-lavoro che, a dire delle associazioni studentesche, alimenta una logica di sfruttamento dei ragazzi. I promotori della mobilitazione chiedono, infine, di poter partecipare alle decisioni importanti sul loro futuro.

È stato creato un evento Facebook per raccogliere le adesioni e dare informazioni logistiche sulla manifestazione.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X