Omicidio a Misilmeri nel 2013, fermati i presunti responsabili - Nomi e foto

PALERMO. Stamattina i carabinieri hanno arrestato Giuseppe Correnti, 51 anni, e Pasquale Merendino, 33 anni. Sono ritenuti i responsabili dell'omicidio, nel giugno del 2013, di Massimiliano Milazzo. Milazzo era scomparso da Misilmeri la sera del 26 giugno 2013, come riferito dalla sua convivente nella denuncia presentata, il giorno dopo, ai carabinieri. Una coppietta che si era appartata nelle campagne aveva trovato il cadavere in contrada Risalajme avvisando, con una telefonata anonima, il proprietario del terreno. I militari riuscirono a risalire alla coppietta grazie ad un sistema di videosorveglianza piazzato nei pressi della cabina. I due però risultarono estranei all'omicidio. Il Dna recuperato dal corpo di Milazzo confermarono che il corpo carbonizzato era il suo. Le indagini si concentrarono sugli ultimi spostamenti della vittima, poco prima della scomparsa. Dai filmati acquisiti dalle telecamere sparse sul territorio di Misilmeri (sono stati esaminate circa 1500 ore di registrazioni), si è riusciti a ricostruire l'ultimo pomeriggio in vita di Milazzo.

Nelle immagini anche alcune fermo immagine dei video delle telecamere di sorveglianza di Misilmeri che hanno registrato alcune fasi immediatamente precedenti all'omicidio.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X