stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Palermo, in gara allo Stadio delle Palme 265 atleti con disabilità
ATLETICA FISDIR

Palermo, in gara allo Stadio delle Palme 265 atleti con disabilità

di
Una manifestazione nel ricordo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Sarà assegnato anche il premio Giornale di Sicilia

Nel ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e dei loro uomini e donne delle rispettive scorte, Palermo apre le porte ai campionati italiani di atletica leggera promozionale Fisdir. In rappresentanza di 26 società sportive nazionali, 235 atleti con disabilità intellettivo-relazionale domani e domenica daranno vita allo stadio delle Palme Vito Schifani, alla manifestazione sportiva che sarà preceduta dalla staffetta in partenza dall’Albero Falcone di via Notarbartolo per raggiungere l’impianto di viale del Fante. Qui, il corteo sarà accolto da Alfredo Morvillo, fratello di Francesca, moglie di Falcone, che darà il via alle prove. Gare che saranno articolate su vari tipi di specialità. Corse su 50, 80 e 300 metri, staffette su 50,100 e 150 metri, lanci e salto in lungo da fermo. Nutrita la partecipazione dei palermitani. I Delfini Blu con 20 atleti, la Vivi Sano Sport con 18, la Radiosa con 11 e la Sottomarino con 9.

«Venite a vedere i nostri atleti, perché vi accorgerete che lo sport riesce a promuovere anche le persone con maggiori difficoltà» è l’appello lanciato da Marco Borzacchini, presidente nazionale della Fisdir, durante la conferenza stampa di ieri pomeriggio a Palazzo delle Aquile che ha aggiunto promettendo a Palermo l’assegnazione di un grande evento internazionale «lo hanno chiesto in tanti di volere venire a conoscere questa città e la Sicilia».

L’organizzatore dell’evento, Daniele Giliberti, ha illustrato le varie iniziative degli ultimi anni dalla sua società Vivi Sano, la polisportiva inclusiva a cui si devono tra l’altro, l’apertura del Parco della Salute e del Parco dei Suoni. «Un evento di storia e di festa», ha osservato il sindaco Leoluca Orlando, parlando di come sia cambiata negli ultimi decenni la città che ne fa un emblema dell’accoglienza e dell’inclusività, esortando vari organizzatori ad insistere su percorsi simili. «Ce ne vorrebbero tanti sulla scorta di questa esperienza» ha rilevato Antonio Palma della facoltà di Scienze motorie. Il contributo del Cip è stato espresso da Stefano Saitta. Oltre al sostegno di Media Partner, tra i premi in palio c’è il trofeo Giornale di Sicilia alla società proveniente da più lontano.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X