stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La pallanuoto palermitana per la prima volta in Europa: il Telimar gioca la Len Cup
IN CROAZIA

La pallanuoto palermitana per la prima volta in Europa: il Telimar gioca la Len Cup

La prima sfida è con gli spagnoli del Sant Andreu. Il presidente Giliberti: «Abbiamo potenziato la squadra con ingaggi di giocatori esperti, il croato Basic e lo statunitense Irving»
telimar, Palermo, Sport
Il Telimar Palermo di pallanuoto

Cresce l’attesa per il debutto internazionale del TeLiMar Palermo: giovedì 30 settembre alle 18 il club dell’Addaura, infatti, esordirà a Sebenico, in Croazia, nel match inaugurale della Len Euro Cup, contro gli spagnoli del Sant Andreu.

Dopo aver conquistato il quarto posto nella scorsa edizione del Campionato nazionale di pallanuoto maschile di Serie A1, la squadra, guidata da Marco Gu Baldineti, è stata inserita nel Gruppo A con i russi dello Shturm 2002 Ruza, gli svizzeri della Carouge Natation e i temibili croati del Solaris Sibenik, oltre ai catalani del Sant Andreu, con cui dovranno vedersela per rompere il ghiaccio in questa prima uscita in Europa.

Obiettivo del TeLiMar è esordire in Coppa in maniera convincente, puntando al contempo al passaggio del turno: «Sarà difficile, ma non impossibile – ne è convinto il tecnico Baldineti -. È un girone alla nostra portata, in cui, almeno sulla carta, ce la possiamo giocare alla pari contro i catalani, gli svizzeri e i russi. Il gruppo sta lavorando bene e i più esperti, che hanno alle spalle match internazionali, possono dare una grossa mano alla ulteriore crescita della squadra». Anche in questo caso, così come per l’accesso alla Final Four di Coppa Italia, ottenuto lo scorso fine settimana a Siracusa con le vittorie su Lazio, Nuoto Catania e Ortigia, il primo posto nel girone garantisce accoppiamenti migliori al turno successivo: «Puntiamo al primo posto – sottolinea l’allenatore -. E, per farlo, dovremo essere perfetti, giocare con intelligenza, perché ci troveremo di fronte a squadre davvero agguerrite. L’ultima giornata del turno, inoltre, è contro i padroni di casa del Solaris. Avranno dalla loro anche il pubblico. E sappiamo bene quanto ci è mancata in questi mesi la presenza dei tifosi sugli spalti», aggiunge.

Nel Club dell’Addaura a far da trascinatore è il croato Andrija Vlahovic che, insieme al concittadino Andrija Basic, ha potuto svelare ai compagni alcuni segreti del gioco degli uomini allenati da Joško Kreković: «Un vantaggio insperato - dice Vlahovic, autore di 7 reti nel primo turno di Coppa Italia - soprattutto in un momento in cui ancora stiamo lavorando sugli automatismi con i nuovi acquisti. Abbiamo un buon margine di crescita e dobbiamo sfruttare ogni partita per accumulare esperienza anche in Europa». In mezzo al pubblico, amici e parenti, pronti a sostenere il TeLiMar: «Stanno aspettando da un anno di venire a vedermi giocare a Palermo, ma a causa della situazione covid, finora non è stato possibile. Adesso, con questo incrocio direi magico, hanno la possibilità di tifare per me e per la mia squadra direttamente in casa. Non si faranno scappare questa occasione. Anche noi, quindi, avremo il nostro ottavo uomo in vasca».

Soddisfazione ed emozione si mischiano in casa TeLiMar per questo debutto continentale: «Stiamo portando il TeLiMar e la città di Palermo in Europa per la prima volta nella storia della pallanuoto maschile - afferma il presidente Marcello Giliberti -. Sono convinto che in questo primo turno faremo bene, perché abbiamo potenziato la squadra con ingaggi di giocatori esperti, il croato Basic e lo statunitense Irving, e perché abbiamo lavorato intensamente, grazie a costanti confronti con squadre di primo piano che la società ha pianificato con grande attenzione». Il riferimento è ai Common Training effettuati a Palermo a metà settembre, con la Pallanuoto Trieste prima e con l’Ortigia dopo, entrambe squadre molto ben strutturate. «Tutto ciò – dice – ci ha consentito di giocare bene il nostro Girone di Coppa Italia, conquistando meritatamente da primi il passaggio di turno. Contiamo ora di far bene in Croazia, con l’obiettivo di portare Palermo più avanti possibile anche in Europa».

La rosa del TeLiMar in Croazia: 1. Nicosia, 2. Del Basso, 3. Turchini, 4. Di Patti, 5. Occhione, 6. Vlahovic, 7. Giliberti, 8. Marziali, 9. Lo Cascio, 10. Irving, 11. Lo Dico, 12. Basic, 13. Washburn, 14. Fabiano, 15. Raineri. Allenatore: Marco Gu Baldineti

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X