stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Tennis, il 17enne palermitano Gabriele Piraino conquista il primo punto Atp ad Antalya
TURCHIA

Tennis, il 17enne palermitano Gabriele Piraino conquista il primo punto Atp ad Antalya

Dieci giorni incredibili per Gabriele Piraino, classe 2003, tesserato per il Ct Palermo, top 100 delle classifiche juniores e numero 2 in Italia under 18. Sulla terra rossa di Antalya in Turchia, al suo primo torneo ITF da 15.000 dollari, l’allievo di coach Davide Cocco e del preparatore atletico Piero Intile, nel breve volgere di poco più di una settimana, ha prima superato le pre qualificazioni, poi le qualificazioni e mercoledì 5 maggio il 1° turno del main draw, cosa che gli ha regalato il primo punto nel circuito ATP.

La favola del talentuoso giocatore del Ct Palermo è terminata ieri (giovedì) con la sconfitta, ma con l’onore delle armi, agli ottavi contro il bulgaro Adrian Andreev, testa di serie n.2 del tabellone, e alla posizione 379 del ranking Atp. Piraino in Turchia ha collezionato successi di rilievo, basti pensare alle affermazioni a spese dell’estone Glinka (800 del ranking), del russo Korolev anche lui top 800 e del tedesco Max Roserkranz, al gradino 575 Atp.

Infine al primo turno del tabellone principale, l’affermazione sul giapponese Renta Tokuda, 23 anni, n. 462 al mondo, con best ranking nel 2018 da numero 289. Nelle parole del diciassettenne palermitano tutta la gioia per un risultato inaspettato alla luce del fatto che in Turchia giocava per la prima volta in assoluto un torneo da 15.000 dollari.

“Sono felicissimo per la conquista del primo punto Atp, non avrei immaginato di superare prima le pre qualificazioni, poi le qualificazioni e mercoledì addirittura il 1° turno del main draw. Ho affrontato avversari forti, con ranking importante e in qualche caso con classifiche ancora migliori di quelle che ricoprono in questo momento. E’ stato un percorso lungo e pesante, nelle pre qualificazioni, per due giorni, ho dovuto fare doppio turno e non è stato semplice. Nelle qualificazioni invece, ho portato a casa due sfide non semplici contro giocatori di buona caratura”.

“Al termine del match con il giapponese Renta Tokuda ho provato sensazioni bellissime, anche se ho vinto in maniera un pizzico rocambolesca, tuttavia ritengo di aver meritato la vittoria. Contro il bulgaro Andreev, giovedì 6 maggio, speravo andasse diversamente, ma avevo di fronte un avversario molto forte contro il quale pur perdendo 6-3 6-2 ho lottato strenuamente punto su punto. Sono stati dieci giorni incredibili – conclude Piraino - adesso non mi voglio fermare e continuare a migliorare sempre di più grazie anche all’aiuto del mio staff”.

Il mancino del Ct Palermo, a partire da domenica 9 maggio, dovrebbe prendere parte grazie ad una wild card, alle qualificazioni di un altro 15.000 dollari sempre ad Antalya.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X