stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport A Roma un team di Palermo di Brazilian Jiu Jitsu domani i campionati nazionali
ARTI MARZIALI

A Roma un team di Palermo di Brazilian Jiu Jitsu domani i campionati nazionali

di

Il team di Brazilian Jiu Jitsu, Cicero Costha Palermo, conquista 15 medaglie d’oro, 3 medaglie d’argento ed un bronzo al campionato italiano Roma challenge. Quest’ultimo uno dei tornei di Bjj più importanti d’Italia, inoltre le medaglie conquistate sabato 14 dicembre sono state ottenute solamente da undici atleti guidati dal maestro Ruben Stabile, i quali si allenano presso la Suprema boxe di Benny Cannata a Palermo.

Il maestro Ruben Stabile è molto soddisfatto dei suoi ragazzi, soprattutto per la dedizione che mettono durante gli allenamenti e le paure che superano in quanto “All’inizio non tutti vogliono gareggiare, magari per paura o insicurezza – spiega il maestro palermitano – ma pian piano riescono a superare la paura ed iniziare a combattere”.  Il team Cicero Costha vanta un primo posto in Europa per due anni di fila, un primo posto in Sicilia, altro primo posto all’Abu Dhabi Jiu Jitsu Pro (circuito per professionisti) ed infine sono il quarto team più forte al mondo.

Il livello altissimo di preparazione degli atleti del maestro Ruben deriva non solo dall’impegno dei ragazzi in allenamento, perché non fanno solo Bjj ma hanno delle vite normali si va dal normale studente all’imprenditore o al medico chirurgo che a fine giornata si recano in palestra per allenarsi, ma anche da una particolare tecnica di insegnamento “Invito ed ospito degli atleti professionisti in palestra provenienti dal Brasile nazione in cui è nato il Bjj – dice Ruben Stabile – o da altre parti del mondo per un insegnamento reciproco, io magari spiego qualche tecnica in più a loro e viceversa fanno gli atleti che vengono qui”. Giusto per citare alcuni grandi nomi ospitati dal maestro siciliano è stato recentemente a Palermo Hygor Brito, brasiliano, 23 anni uno dei migliori fighter di Bjj al mondo che ha battuto un altro fighter dello stesso livello Luca Anacoreta. Invece al momento è col maestro Stabile Allan Dos Santos, 24 anni anche lui brasiliano e vincitore del quarto torneo di Brazilian Jiu Jitsu più importante al mondo, ovvero il torneo Sud americano.

Il maestro Stabile, 31 anni, combatte ancora nella categoria master o adult vantando anche lui un bel po’ di titoli iniziando col Bjj a 24 anni ed è stato uno dei primi siciliani assieme all’amico e collega Fabrizio Caliò a combattere nelle MMA (Arti Marziali Miste).  Infine il maestro ha spiegato “Il Bjj è una disciplina che oltre a richiedere una buona preparazione fisica, si basa molto sul rispetto – per lui fondamentale – chi si comporta male nel mondo del Bjj, soprattutto da me, viene allontanato”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X