stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Pallanuoto, il Telimar non sbaglia: anche Frosinone al tappeto
SERIE A2

Pallanuoto, il Telimar non sbaglia: anche Frosinone al tappeto

PALERMO. Obiettivo raggiunto per il Telimar nella quinta giornata del girone di ritorno del campionato nazionale maschile di pallanuoto di Serie A2 Sud. Alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo finisce 12-6 contro la Rari Nantes Frosinone, in una partita equilibrata solo fino alla fine del primo parziale, con il gruppo allenato da Vittorio Schimmenti capace di correggere in corsa il tiro e rimettersi subito in carreggiata.

Partono aggressivi gli ospiti che vanno in vantaggio con Carchiolo a 7’01. Ribatte subito il club dell’Addaura con Galioto per l’1-1. I laziali, però, non mollano la presa e segnano con Onida su uomo in più a 5’21 per l’1-2. Risponde il Telimar, prima con il capitano Di Patti in superiorità a 3’56 e, poi, andando in momentaneo vantaggio con Fabiano per il 3-2. Il primo tempo si chiude in parità sull’ultima azione per la rete del 3-3 di Murro a uomini pari.

Nel secondo quarto il Telimar cambia marcia e si porta sul +5 con la rete di Di Patti allo scadere della superiorità a 6’38, quella di Lo Cascio servito alla perfezione da Lisica a 5’52, con i due goal di Fabiano a 3’45 e a 2’30 e quello di Lisica a 2’05.

La seconda metà del match si apre con le reti di Spinelli in superiorità e di Salvatori a uomini pari, che accorciano le distanze sull’8-5. Giliberti, però, segna il goal del 9-5, sfruttando l’espulsione proprio di Salvatori. È Carchiolo che a 1’17 con il 9-6 alimenta ancora le speranze del Frosinone. Il parziale si chiude sul 10-6 per la rete di Galioto in superiorità a 1” dalla sirena.

L’ultimo quarto di partita si gioca quasi interamente con il TeLiMar che riesce a difendersi egregiamente dagli attacchi dei frusinati, aggredendo gli avversari quando meno se lo aspettano. È, infatti, il sette di casa che va a segno con Lisica per l’11-6 e chiude definitivamente il discorso a 2” dalla sirena finale con i due fratelli Geloso che rubano palla alla ripartenza dei laziali: Claudio regala a Diego la rete del 12-6.

Da registrare l’espulsione per proteste di Vitale (RN Frosinone) nel secondo tempo e le espulsioni per limite di falli per Salvatori (RN Frosinone) e Galioto (Telimar) nel quarto tempo.

Marcello Giliberti, presidente del Telimar, commenta: “Anche questa è una vittoria meritata, essendo stati da fine primo tempo in poi in vantaggio con uno scarto di almeno 3 goal. Prestazione intensa in difesa, qualche errore in attacco, ma globalmente una performance soddisfacente, che ci lancia verso l’alta classifica. Ora ci attende la difficilissima trasferta di Civitavecchia, dal cui risultato dipende l’obiettivo finale che ci potremmo porre in questo nostro campionato”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X