stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il TeLiMar domina la partita, contro la Rari Salerno finisce 11-8
PALLANUOTO

Il TeLiMar domina la partita, contro la Rari Salerno finisce 11-8

Palermo, pallanuoto maschile, telimar, Palermo, Sport
Vittorio Schimmenti, allenatore Telimar

PALERMO. Grande prova di forza del TeLiMar che nella quarta giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale Maschile di Pallanuoto di Serie A2 Sud batte la Rari Nantes Salerno. Alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo finisce 11-8. Ottima prestazione da parte di tutto il gruppo, capace di tenere a bada la terza forza della classifica fin dai primi minuti di gioco. Sul finale, inoltre, arriva il momento del debutto in A2 per Giuseppe Pio Cartaino, classe 2001, che – complice l’influenza che ha tenuto a casa Sansone – ha preso il posto di Alessandro Serrentino, autore di una performance impeccabile tra i pali.

Sblocca il risultato il TeLiMar con Galioto che approfitta di un errore in attacco dei campani e porta i padroni di casa sull’1-0 a 7’22. La RN Salerno ribatte subito con Saviano che segna l’1-1. I ragazzi allenati da Vittorio Schimmenti, però, sono messi bene in vasca e si riportano in vantaggio di nuovo con Galioto che prima finta il tiro di potenza, poi infila all’angolino il 2-1 con una splendida palomba.

Il 3-1 è firmato Lo Cascio che in superiorità a 3’22 beffa la difesa salernitana. La partita è lunga, con gli ospiti che sfruttano l’uomo in più segnando il 3-2 con Saviano a 25”. Il primo parziale si chiude sul 4-2 per il goal a 5” dallo scadere di Lisica che si procura il fallo e va a segno in superiorità numerica.

Il secondo tempo si apre con il TeLiMar che va sul +3, segnando a 6’59 il 5-2 con Giliberti in superiorità. Il team dell’Addaura aumenta il distacco sul 6-2, con Lisica che trasforma un rigore assegnato per il fallo di Scotti Galletta su Lo Cascio. La prima metà del match si chiude sul 6-3 per la rete di Migliaccio a 4” dalla sirena.

Il terzo quarto di gioco regala al pubblico palermitano una doppietta di Fabiano, con la prima delle due reti in superiorità, per l’8-3. Il TeLiMar continua ad allungare con una splendida beduina del bomber di casa, Ciccio Lo Cascio, che segna il 9-3 a 5’15. A questo punto, gli uomini di Matteo Citro cercano di reagire e lo fanno con Scotti Galletta su uomo in più a 4’39 e con Migliaccio che a 1’34 trasforma un rigore concesso per fallo di Di Patti, portando la Rari Nantes Salerno sul 9-5.

L’ultimo parziale è l’unico a vantaggio dei campani. Prima, però, è Pesenti su assist di Galioto che segna la rete del 10-5 su uomo in più a 4’28 dal termine. I salernitani cercano di accorciare le distanze con Maras che sorprende la difesa a 3’46 e con Saviano in superiorità per il 10-7. A 22” dalla sirena è Lisica a spegnere le speranze degli avversari con la rete dell’11-7. Sullo scadere degli ultimi 8 minuti, però, De Luce dalla distanza firma il definitivo 11-8.

Da registrare le espulsioni per limite di falli di Di Patti (TeLiMar) e Scotti Galletta (RN Salerno), nel terzo tempo, e di Galioto (TeLiMar), nel quarto.

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: “Volevo una prestazione convincente ed oggi è arrivata, dominando l’intero match contro una Rari Nantes Salerno strutturata in maniera importante per tentare il salto di categoria, ma che contro un gruppo compatto, determinato, che non ha sbagliato quasi niente, nulla ha potuto! Sono orgoglioso di tutti i miei 13 uomini e un complimento particolare lo rivolgo al mio mister Schimmenti, per aver impostato tatticamente la partita in maniera impeccabile".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X