BASKET

L’Aquila sbanca Monteroni, biancorossi in semifinale

L’orgoglio, ferito domenica in Gara1, di Monteroni appare evidente dalle prime battute: grande intensità, difesa asfissiante e fisicità dirompente sia fuori che dentro il pitturato, tanto da chiudere il primo parziale sul 25-17

PALERMO. L’Aquila non “balla” in Puglia, espugnando il PalaQuartaLauretti di Monteroni per 70-76 e mettendosi in tasca il biglietto per le semifinali playoff di Serie B. Una gara dalle forti tinte thrilling, con i padroni di casa sospinti da un grande pubblico e i palermitani, leoni in un’arena opposta, tremendi nel fare propri i momenti decisivi della gara.

L’orgoglio, ferito domenica in Gara1, di Monteroni appare evidente dalle prime battute: grande intensità, difesa asfissiante e fisicità dirompente sia fuori che dentro il pitturato, tanto da chiudere il primo parziale sul 25-17. I biancorossi di Tucci perdono temporaneamente Antonelli (sino a quel momento trascinante come al solito) per infortunio, il centro rientrerà ma dovrà convivere con il dolore sino a fine gara.

Monteroni piazza il +10 ad inizio secondo quarto con Paiano, ma è il preludio alla riscossa di Aquila che, grazie ai piazzati di Merletto e Gottini e la tripla di Giovanatto, firmano il parziale di 0-10 e il sorpasso dopo 4’. Le due squadre si trascinano sino all’intervallo lungo sul filo dell’equilibrio, andando negli spogliatoi sul 36-34.

Al rientro, di fatto, il tabellone va a rilento per la prima metà del terzo periodo grazie ai tanti errori al tiro da parte di entrambe le squadre e una serie di eccellenti difese. A 4’ dalla sirena è come se Aquila decidesse di chiudere i giochi: Dragna piazza la prima tripla della sua ottima gara (specie per la scelta dei momenti nei quali incidere) aprendo la voragine del 0-14 di parziale, impreziosito dalle triple a ripetizione di Rizzitiello, Merletto (14 punti, 5 assist) e Giovanatto che ghiacciano il PalaQuartaLauretti sul +13 (43-56), salvo poi subire altri 4 punti da Mocavero per il 47-56.

Gli ultimi 10’ di gioco si aprono con la tripla di Cozzoli, le buone penetrazioni di Di Emidio e le ultime bombe del ‘Drago’ Dragna e dell’Ammiraglio Nelson Rizzitiello, ad incrementare il vantaggio biancorosso sino al +16 con cinque minuti da giocare. Mocavero e Potì (25 punti) sono gli ultimi a mollare, ma è ancora Aquila a sopprimere il forcing finale dei leccesi e a mettere in ghiaccio il passaggio del turno con la solita precisione chirurgica dalla lunetta (17-20) fondamentale nel chiudere i conti.

Due a zero e serie con Monteroni in archivio, i biancorossi di coach Tucci volano alle semifinali, consapevoli di aver eliminato un’ottima squadra con due prove di grande maturità: “Vanno fatti grandi complimenti a Monteroni, autore di una gran partita – ha commentato il tecnico dei palemitani -. Noi siamo stati bravi a tenere botta anche nei momenti non facili del match, restando in partita. Tutto è partito dalla fase difensiva, fondamentale in gare di playoff lontano da casa. I nostri playoff continueranno fino a che riusciremo a produrre questo genere di prestazioni in trasferta, di grande sacrificio da parte dei ragazzi. Il 2-0 ci permette di riposare e attendere il prossimo avversario”.

“Onore a Monteroni, società amica che ancora una volta ci ha accolto nel migliore dei modi – ha replicato il presidente Aquila, Salvo Rappa -. C’è stato un gran pubblico al palazzetto, una cornice fantastica. Stiamo cercando di portare avanti un progetto serio, contraddistinto dalla continuità e dalla progettazione. Speriamo che il nostro cammino appassioni ancora più sportivi palermitani, che possano sostenerci in questa avventura. Adesso sulla carta l’avversario più quotato dovrebbe essere Bisceglie, non vediamo l’ora di tornare in campo”.

Playoff – Quarti di Finale (Gara2)

NUOVA PALLACANESTRO MONTERONI-AQUILA PALERMO 70-76

Parziali: 25-17, 11-17, 11-22, 21-20

Monteroni: Ingrosso, Grosso, Potì, Mocavero, Leggio, Paiano, Errico, Leucci, Laudisa, De Giorgio. All. Antonio Lezzi

Aquila: Cozzoli, Antonelli, Merletto, Rizzitiello, Giovanatto, Gottini, Tagliareni, Di Emidio, Dragna, Caronna. All. Gianluca Tucci

Arbitri: Luigi Gaudino, Nicola Tammaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X