stampa
Dimensione testo

Società

Home Società I giovani cantautori di Palermo sul palco dell'Euro Village di Strasburgo
ROCK10ELODE

I giovani cantautori di Palermo sul palco dell'Euro Village di Strasburgo

Il vincitore del contest è stato Manfredi Messina. Con lui sono partiti per la Francia altri artisti
Parlamento europeo, Palermo, Società
I giovani musicisti di Palermo a Strasburgo

Hanno composto la musica al computer ed ora si sono esibiti sul palco principale dell’Euro Village di Strasburgo. Sono i ragazzi di Youth Sing Europe, il progetto promosso dall’associazione palermitana Rock10elode con il contributo del Parlamento Europeo e il patrocinio dell’Assemblea regionale siciliana. I ragazzi di Palermo hanno così preso parte allo European Youth Event 2021. L’iniziativa prevedeva la scrittura e la composizione di una canzone che parlasse di tematiche su cui è fondata l’Unione Europea, e il successivo viaggio premio del vincitore al Parlamento Europeo di Strasburgo, per presentare il brano a una platea internazionale. A vincere il contest è stato Manfredi Messina, con la sua Fotografie.

All’Eye 2021 Manfredi Messina si è esibito assieme ad altri artisti prescelti: Pasquale Provenzano, Gabriele Majorana, Giorgia Lo Nardo (in arte Giorgina) e il ballerino Gianluca Crisanti, tutti partecipanti all’iniziativa Youth Sing Europe che hanno continuato il loro percorso artistico anche dopo la fine del progetto. Ad affiancarli durante l’esibizione i musicisti Angelo Ganazzoli e Giorgia Rampulla. Il vincitore del contest interno al progetto (A Song for Europe), Manfredi Messina, si è esibito con il brano che ha scritto e poi premiato. I tre giorni al palazzo di Strasburgo non sono stati dedicati esclusivamente alla musica: i ragazzi hanno infatti seguito una visita guidata del Parlamento Europeo, che era già stato oggetto di studi e simulazioni durante la prima fase del laboratorio Youth Sing Europe.

«C’erano diversi obiettivi – spiega Gianni Zichichi, fondatore di Rock10elode e ideatore del progetto – che l’associazione si era prefissata con Youth Sing Europe. Il più importante però è quello che si è realizzato in questi giorni, cioè creare un ponte, un collegamento, tra i ragazzi e l’Europa. È un aspetto a cui Rock10elode lavora da tanto tempo, per offrire alla musica che creano questi ragazzi e alle idee che mettono in circolo un uditorio quanto più eterogeneo possibile».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X