stampa
Dimensione testo

Società

Home Società "Obiettivo Rinascita": così aiutiamo chi è entrato nel tunnel della tossicodipendenza
PALERMO

"Obiettivo Rinascita": così aiutiamo chi è entrato nel tunnel della tossicodipendenza

di

“Obiettivo Rinascita” è un'associazione che opera in Sicilia che si occupa di far ripartire le persone che attraversano quei tunnel oscuri come la tossicodipendenza, l'alcolismo e la ludopatia. Fenomeni purtroppo presenti in persone che chiedono aiuto, gridando internamente, ma che non vengono compresi fin da subito e che rischiano di diventare un vicolo senza uscita se non si chiede aiuto.

L'associazione “Obiettivo Rinascita” ascolta i bisogni, fino ad arrivare a un aiuto concreto con un percorso ben strutturato. La Onlus, nasce a Palermo nel 1997, partendo dalla Kalsa: il primo centro di ascolto trova casa alla Basilica della Santissima Trinità in piazza Magione.

A spiegare meglio come nasce questa realtà e da cosa parte è la presidente dell'associazione, Maria Lo Piccolo: “L’associazione “Obiettivo Rinascita” ha radici ben lontane e nasce dalle ceneri di precedenti esperienze associative – spiega Lo Piccolo -. Già negli anni '90, un gruppo di genitori sentì l’esigenza di costituirsi in associazione, “Il grido della Speranza”, con lo scopo di affrontare tematiche legate soprattutto alle tossicodipendenze, proponendosi come supporto concreto alle famiglie e offrendo la propria esperienza diretta: il “vissuto” drammatico di genitori impotenti ed esasperati dal comportamento dei figli, con l'intento di lottare insieme contro un problema comune. Nel 1997 nacque l’esigenza da parte dei soci di accrescere gli obiettivi e quindi di ampliare le finalità istituzionali contro ogni forma e ogni tipo di emarginazione, di degrado sociale e morale, anche grazie all’esperienza maturata nel tempo e a tal proposito fu fondata l’associazione 'Obiettivo Rinascita'”.

Dopo alcuni anni di attività, l'associazione palermitana per vari motivi fu costretta a fermarsi, ma ripartì nel 2015. “Obiettivo Rinascita”, dunque, svolge anzitutto l'attività di centro di ascolto, appoggiandosi a quattro chiese di Palermo e provincia: la Parrocchia Madonna di Lourdes in Piazza Ingastone a Palermo; Parrocchia Ecce Homo di Cinisi; Parrocchia Sant'Erasmo di Capaci e la Parrocchia S.S. Pietro e Paolo in via Bentivegna, sempre a Palermo. Oltre questi centri di ascolto, la Onlus opera in tutto il territorio siciliano, grazie alla cooperazione con altri sacerdoti. Le campagne di sensibilizzazione vengono fatte altresì all'interno delle scuole, a partire dalle scuole medie alle superiori.

Ciò di cui si occupa principalmente l'associazione “Obiettivo Rinascita” è di accompagnare le persone ad un percorso per ricominciare le proprie vite, spezzate da brutte dipendenze come quelle da sostanze stupefacenti, da alcool o ancora legate al gioco. Maria Lo Piccolo espone il metodo, secondo il quale agiscono i volontari della Onlus e dichiara: “Per prima cosa siamo aperti all’accoglienza, operiamo come centro di ascolto affrontando varie ed ampie problematiche, ascoltando e seguendo soggetti ed interi nuclei familiari in condizioni di svantaggio sociale. Forniamo semplici informazioni agli utenti, utili a favorirne l’orientamento nel panorama delle risorse socio-assistenziali disponibili nel territorio. Poi passiamo agli aiuti immediati per affrontare situazioni di necessità e sostentamento. Questi fenomeni sono purtroppo presenti nel nostro territorio in maniera sempre più preoccupante e, nel caso di problematiche legate alle tossicodipendenze, soprattutto tra i giovani, incidono tragicamente non solo sulle loro persone ma anche sulle famiglie, che spesso non sono in grado di riconoscere tempestivamente la gravità delle circostanze e non hanno l'esperienza di intervenire in maniera efficace”.

Negli ultimi anni “Obiettivo Rinascita” è riuscita a far fronte a circa più di un centinaio di richieste di aiuto. In parte sono stati inseriti in comunità terapeutiche e strutture di accoglienza per la disintossicazione, grazie anche e soprattutto alla volontà di queste persone che, nonostante si trovino in situazioni quanto difficili tanto delicate, trovano la forze e la voglia di ricominciare la propria vita. Oltre all'inserimento, i volontari stanno in continuo contatto con gran parte di queste persone e con le famiglie, accompagnandoli sempre verso un nuovo inizio. Infine, grazie alle comunità parrocchiali, vengono distribuiti indumenti, alimentari e quant'altro a chi è in condizioni di estrema difficoltà economica. A tal proposito Maria Lo Piccolo, tiene a precisare un particolare non di poco conto: “Mai, e ripeto mai, vengono dati contanti alle persone che soffrono di queste dipendenze perché per loro non fanno altro che rappresentare un pericolo, in quanto possono comprare ciò che gli causa la dipendenza e così non si risolve nulla” conclude.

È possibile diventare e operare come volontari presso l'associazione “Obiettivo rinascita” richiedendo informazioni all'indirizzo email: info@obiettivorinascita.it. Quest'ultimo indirizzo email è utile anche per qualsiasi altre informazioni come le donazioni. Per quanto riguarda le richieste di aiuto basta contattare il numero verde: 800 58 97 90.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X