stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Laura e Antonio non si arrendono e rilanciano il loro ristorante, con uno sguardo al passato…
LA STORIA

Laura e Antonio non si arrendono e rilanciano il loro ristorante, con uno sguardo al passato…

Uno sguardo al passato per vedere il futuro. La storia di Laura Caliri e Antonio Dolce forse si potrebbe sintetizzare con queste parole. L’idea è quella di una cucina rivisitata con tuffi nella tradizione come la cottura alla lampada: il cosiddetto flambè.

Già perché se è vero che la pandemia ha colpito soprattutto il mondo della ristorazione, è anche vero che molti imprenditore hanno saputo reagire e anzi rilanciare la propria attività.

Caliri e Dolce, una giovane coppia palermitana, costretta ad abbassare la saracinesca del loro ristorante in Mariano Stabile 169 (indirizzo da cui prende il nome il locale) per lungo tempo a causa delle restrizioni anti-Covid da una settimana sono tornati al lavoro puntando anche sulla cucina al flambè del maitré Emanuele Ferrara.

“È stata dura sopravvivere a questo momento storico di incertezze e chiusure, deleterio non solo per la nostra attività ma anche un banco di forza per tutti i professionisti del settore – raccontano i due titolari -. Così, l’unica alternativa è stata quella di diversificare l’offerta dando spazio ai ricordi che sono sempre coloro che colmano i sensi di vuoto e danno luce al futuro”.

Aria nuova anche in cucina: ai fornelli lo chef Giuseppe Roccaforte, componente Euro-Toques Italia, l’associazione di cuochi internazionali, e ambasciatore Bio in Sicily 2020.

La sua è una cucina che punta alla valorizzazione del territorio e definita anche “antispreco”: “Attraverso i miei piatti – spiega Roccaforte - punto l’attenzione sulle materie prime del territorio, creando abbinamenti che parlano di Sicilia, delle sue tradizioni, nel rapporto costante con i piccoli produttori isolani”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X