stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Palermo è più "vuota": diminuiscono i residenti, 75mila i disoccupati
ULTIMO CENSIMENTO

Palermo è più "vuota": diminuiscono i residenti, 75mila i disoccupati

A Palermo ci sono 647.422 abitanti, di cui 23.904 stranieri. Poco più di 5 mila analfabeti e quasi 91 mila persone con un titolo di studio superiore al diploma (laurea triennale, laurea magistrale, dottorato di ricerca). Quasi 190 mila occupati e poco più di 75 mila in cerca di occupazione. Sono alcuni dei numeri del censimento permanente della popolazione 2019 relativi al capoluogo siciliano resi noti dall'Ufficio statistica del comune di Palermo. La popolazione residente a Palermo è in diminuzione di 5298 unità rispetto al censimento 2018 (-0,8%) e di 10.139 unità rispetto al Censimento 2011 (-1,5%).

Con  riferimento al titolo di studio sono stati rilevati 5.621 analfabeti (pari allo 0,9% della popolazione residente di 9 anni e più), 25.226 alfabeti privi di titolo di studio (4,2%), 98.808 con la licenza di scuola elementare (16,6%), 193.196 con la licenza media (32,5%), 181.576 con il diploma di istruzione secondaria (30,5%) e 90.827 con un titolo di studio superiore al diploma (laurea triennale, laurea magistrale, dottorato di ricerca) (15,3%). Fra le persone con un titolo di studio superiore al diploma le donne sono più degli uomini: 50.138 (pari al 55,2%) contro 40.689 (pari al 44,8%). Con riferimento alla condizione professionale gli occupati sono 189.945, pari al 34,2% della popolazione residente di 15 anni e più. Fra gli occupati gli uomini sono più delle donne: 115.438 (con un tasso di occupazione pari al 44%) contro 74.507 (con un tasso di occupazione pari al 25,4%).

La popolazione residente a Palermo è in diminuzione di 5298 unità rispetto al Censimento 2018 (-0,8%) e di 10.139 unità rispetto al Censimento 2011 (-1,5%). Gli stranieri censiti nel 2019 - dice il Report a cura dell'Ufficio statistica del comune di Palermo - sono 11.747 maschi e 12.157 femmine. I principali paesi di provenienza sono: Bangladesh (5.046 unità), Sri Lanka (3.230), Romania (3.015), Ghana (2.425) e Filippine (1.655).

Con riferimento alle classi di età, al censimento 2019 i ragazzi fra 0 e 14 anni sono 91.641, pari al 14,2% del totale; le persone fra 15 e 64 anni sono 418.334, pari al 64,6% del totale; gli anziani, con età di 65 anni e più, sono 137.447, pari al 21,2% del totale. Nel 1971 - fa notare l'ufficio statistica - i ragazzi erano più del doppio, 186.676, e rappresentavano il 29% del totale; le persone fra 15 e 64 anni erano 398.033 e rappresentavano il 61,9% del totale; gli anziani erano 58.105 e rappresentavano il 9% del totale.

Con riferimento al titolo di studio sono stati rilevati 5.621 analfabeti (pari allo 0,9% della popolazione residente di 9 anni e più), 25.226 alfabeti privi di titolo di studio (4,2%), 98.808 con la licenza di scuola elementare (16,6%), 193.196 con la licenza media (32,5%), 181.576 con il diploma di istruzione secondaria (30,5%) e 90.827 con un titolo di studio superiore al diploma (laurea triennale, laurea magistrale, dottorato di ricerca) (15,3%). Fra le persone con un titolo di studio superiore al diploma le donne sono più degli uomini: 50.138 (pari al 55,2%) contro 40.689 (pari al 44,8%). Con riferimento alla condizione professionale gli occupati sono 189.945, pari al 34,2% della popolazione residente di 15 anni e più. Fra gli occupati gli uomini sono più delle donne: 115.438 (con un tasso di occupazione pari al 44%) contro 74.507 (con un tasso di occupazione pari al 25,4%).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X