stampa
Dimensione testo
NELLE MADONIE

Al polo astronomico di Isnello una tre giorni in compagnia delle stelle più belle

ISNELLO. Il polo astronomico di Isnello, nel cuore delle Madonie, uno dei più grandi d’Europa, ha organizzato tra il 25 e il 27 agosto un ciclo di incontri, conferenze, concerti. Tre giorni con le stelle che avranno come momento centrale la premiazione di due tra i maggiori studiosi italiani di astronomia: Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia spaziale italiana, e Nicolò D’Amico, presidente dell’istituto di Astrofisica. A entrambi è stata anche conferita la cittadinanza onoraria di Isnello.

La Fondazione Gal Hassin, che gestisce il polo siciliano ed è presieduta da Giuseppe Mogavero, assegna ogni anno un premio (un ricamo filet in filo d’oro che rappresenta una galassia a spirale) agli studiosi che si sono distinti nell’ambito della ricerca e della divulgazione delle scienze astronomiche. In passato tra i premiati anche l’astrofisica Margherita Hack.

Il 26 agosto, giorno della premiazione, D’Amico parlerà delle infrastrutture astronomiche di nuova generazione e Battiston di matematica quantistica «per chi non ne sa assolutamente nulla». In programma anche conferenze sulle meteoriti (Mario Di Martino, dell’Osservatorio astronomico di Torino) e sul «viaggio della luce dal Big Bang al nostro cervello» (Piero Bianucci).  A conclusione della «tre giorni» un concerto dei Sicily Stars (Giuseppe Milici, Francesco Buzzurro, Pietro Adragna e Nicola Giammarinaro) dedicato all’astrofisico Giovanni Bignami, scomparso di recente

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X