stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Pullover come una seconda pelle, e ora la lana invade anche le borse
IL PROGETTO

Pullover come una seconda pelle, e ora la lana invade anche le borse

di

PALERMO. L’arrivo dell’inverno, soprattutto per le più freddolose, fa scattare la ricerca dei maglioni per affrontare le grigie giornate.

Abbandonato il cotone è tempo di trovare il calore necessario nella lana.

Rispetto agli scorsi anni, in cui per essere al passo con la moda bisognava indossare maglie in seta sotto i cappotti, la tendenza è cambiata e finalmente i maglioni, trasformati in un capo elaborato e glamour, sono entrati con prepotenza nel guardaroba delle fashioniste.

Le sfilate internazionali hanno proposto un trionfo di lana in pullover che sembrano un secondo strato di pelle, maglioni a collo alto, maglioncini con intrecci tricoté, lunghe maglie con applicazioni swarovski o divertenti collane applicate ed ancora pull dallo stile rétro inspirato agli anni '70, cappotti in lana, avvolgenti mantelle e sciarpe, collant in cachemire, colorati cappelli con applicazioni importanti. Gucci, Trussardi e Alberta Ferretti sono tra i promotori del caldo tessuto con capi, all’interno delle loro collezioni, che tramettono una confortevole sensazione semplicemente guardandoli.

Capi perfetti da essere abbinati a pantaloni che arrivano alla caviglia, ampie gonne a ruota e jeans a zampa d’elefante, contrasti dall’allure chic e contemporaneo.

Perl’inverno 2016, il brand palermitano «Curò» - nato dalla passione di due imprenditori palermitani, Roberta Cefalù e Luca Catania - propone maglie in lana per affrontare le temperature più fredde.

«Un nuovo progetto, al suo secondo anno di realizzazione, che punta a far sentire la donna alla moda, ma al contempo comoda e a suo agio, avendo come punto fermo l'idea che un capo valorizza solo, se chi lo indossa, lo sente suo – commenta Catania - Al primo posto sempre la qualità. Le maglie sono realizzate con fibre tessili pregiate: angora e cachemire. Cinque modelli di nicchia che vanno dal basic monocolore alle righe. Calde, comode e alla moda, la triade perfetta per le donne che in inverno sono freddolose».

E non ci sono solo abiti.

La lana ha invaso anche le borse, come quelle della designer palermitana Mariella Grande.

«Riportata in auge dalle grandi maison internazionali, la lana sarà una delle protagoniste dell’inverno – commenta la stilista - Calda e avvolgente è un tessuto perfetto per clutch morbide arricchite da pietre dure o elementi di forte impatto visivo. Alle tendenze del momento unisco sempre il mio amore per la Sicilia. Le borse e i cappelli nascono da profumi e colori della mia terra. Sono soprattutto il mare e i paesaggi siciliani ad offrirmi quotidianamente nuovi spunti per creazioni sempre originali».

Non soltanto le classiche tonalità invernali, come nero, blu e grigio, ma il rosso acceso, il verde bosco e il bianco donano alle borse un tocco di colore per rallegrare chi le guarda.

Le creazioni sono tutte handmade, realizzate a mano dalla designer dettaglio dopo dettaglio.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X