stampa
Dimensione testo
IL TREND

Il fascino dell’uomo bello e dannato: la barba folta e curata fa tendenza

di
La più in voga è il modello hipster, morbida e primordiale, che richiama i generi del grunge e nerd. Il look è trascurato, ma solo in apparenza. Meglio se abbinato a un taglio di capelli medio o corto

PALERMO. I divi di Hollywood hanno lanciato la tendenza della barba lunga e curata presentandosi sui red carpet con un look selvaggio. Da George Clooney al cantante dei Maroon 5 Adam Levine, fino ai calciatori nostrani come Davide Moscardelli, il primo a lanciare ufficialmente la moda in Italia, seguito da Andrea Pirlo e Daniele De Rossi, è barba mania. Un trend che è diventato anche un modo di essere oltre ad un accessorio cult ed irrinunciabile, apprezzato dalle donne che preferiscono da sempre il fascino dell’uomo bello e dannato.

«Da più di un anno impazza la tendenza della barba ben curata – dichiara Fedele Vitale, titolare di Boys Club, Barber Shop di via Giacomo Longo a Palermo -. La più in voga è sicuramente quella in stile hipster, folta, morbida, primordiale, che viene spesso abbinata a basette e a baffi dall’aspetto creativo ed originale. Il termine nasce negli anni trenta negli States e rispecchia l’uomo che abbraccia diversi generi: un po’ vintage, grunge e un po’ nerd, stili che mescolati insieme danno vita proprio all’uomo hipster. La prima regola è quella di avere un look trascurato solo in apparenza, per questo è opportuno l’aiuto di un professionista e qualche accorgimento per mantenere la barba curata in perfetto stile hipster». La barba, rispetto ai capelli, è formata da peli ispidi e proprio per questo necessita di cure particolari. Oli, creme e balsami nutrienti la rendono morbida, soffice e senza nodi.

Se invece si cerca un aspetto finto disordinato, si può scegliere una barba che è una via di mezzo tra quella folta e quella corta. «Bisogna sempre trovare una barba in sintonia con il proprio viso – continua Vitale – e non farsi trascinare per forza dalle mode del momento. Lo stile finto disordinato, del bello e dannato, è e sarà sempre di tendenza». Un occhio di riguardo, dunque, alla barba per un vero ritorno virale al vintage che affolla indistintamente Londra, Amsterdam, Parigi, Berlino, Milano, New York e anche Palermo. Il perfetto look maschile si completa con tagli di capelli che arrivano direttamente dalle passerelle delle sfilate autunno-inverno 2014.

«Il taglio di capelli da sfoggiare per la stagione fredda – dichiara Benny Martorana, hair stylist di Pedalino, I parrucchieri uomo di via Vann’Antò a Palermo – è medio corto. La tendenza è il ritorno agli anni ’20 con la riga rigorosamente di lato. Questo taglio non rappresenta un problema per chi ha la fronte alta perché si può scegliere una frangia decisa, morbida o persino asimmetrica. Se invece si vuole mantenere uno stile hipster, oltre la barba ben curata, si può optare per due scelte differenti: o i capelli lunghi portati rigorosamente legati o i capelli con una riga spostata verso sinistra o verso destra e una rasatura netta ai lati. Il taglio dei capelli rappresenta un biglietto da visita perché è tra le prime cose che si guardano in un uomo – conclude Martorana -, bisogna quindi valorizzare al massimo il viso, enfatizzando i punti di forza e nascondendo eventuali difetti in modo da non passare inosservati».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X