stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Palermo, la denuncia del Nursind: sovraffollati i pronto soccorso del Civico e di Villa Sofia
OSPEDALI

Palermo, la denuncia del Nursind: sovraffollati i pronto soccorso del Civico e di Villa Sofia

Palermo, Politica
Ospedale Civico di Palermo

Pronto soccorso di Villa Sofia-Cervello e del Civico sovraffollati, con picchi che sforano del 300 per cento la soglia di utenza che si può assistere. È uno dei problemi che il Nursind-Cgs si propone subito di affrontare all’indomani dell’elezione di due nuovi segretari aziendali del sindacato, Fabrizio Bilello a Villa Sofia-Cervello e Giampiero Buglisi all’ospedale Civico.

«La carenza di infermieri e operatori sociosanitari ormai è insostenibile - dicono Bilello e Buglisi - il personale è allo stremo e dopo due anni di lotta senza sosta contro il covid i dipendenti hanno subito il blocco della possibilità di usufruire delle proprie ferie, e tutto questo senza neanche ricevere i riconoscimenti economici promessi da Stato e Regione».

Tra le altre priorità dei due segretari aziendali Nursind ci sono il contrasto al demansionamento, che vede infermieri impegnati in mansioni proprie di altre figure professionali come gli Oss, e la stabilizzazione del personale assunto con l'emergenza Covid e oggi costretto a vivere in un clima di grande incertezza. «Inoltre, affronteremo il problema della mensa o dei relativi buoni pasto - proseguono - spesso negati e non congrui per via di una normativa datata. Il dipendente che lavora più di sei ore giornaliere ha infatti diritto a ricevere il buono pasto così come richiamato anche da una sentenza della cassazione, con il relativo riconoscimento degli arretrati».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X