stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Elezioni, Maria Falcone tuona: «C'è un calo di attenzione verso le questioni della legalità»
LA SORELLA DEL GIUDICE

Elezioni, Maria Falcone tuona: «C'è un calo di attenzione verso le questioni della legalità»

politiche 2022, Regionali 2022, Maria Falcone, Pietro Grasso, Palermo, Politica
Maria Falcone e Piero Grasso a una commemorazione della strage di Capaci

«Mi preoccupa il calo di attenzione verso le questioni della legalità che importanti forze politiche hanno mostrato nelle ultime campagne elettorali locali e nazionali». A dichiararlo è Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone e presidente della Fondazione Falcone.

«Se da un lato - spiega - non si è ritenuta una discriminante nella scelta della candidatura alla Presidenza della Regione siciliana la condizione di imputato in un processo delicato, dall’altro si è scelto di non candidare personalità come quella di Piero Grasso che della lotta alla mafia ha fatto una ragione di vita. Non candidare chi ha fatto scelte coraggiose per difendere lo Stato e le istituzioni esponendosi a rischi gravi, “escludere” chi può dare un contributo fondamentale nella politica di contrasto alle mafie è un segnale pericoloso. E sappiamo tutti che le mafie vivono anche di segnali. Parlare e riempirsi la bocca di proclami non basta. Al Paese servono i fatti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X