stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Palermo, i volontari parteciperanno ai controlli per garantire più sicurezza
COMUNE

Palermo, i volontari parteciperanno ai controlli per garantire più sicurezza

Su proposta del sindaco di Palermo Roberto Lagalla, nella qualità di assessore alla polizia municipale, e del comandante Margherita Amato, questa mattina la giunta comunale di Palermo ha approvato l’atto di indirizzo per la stipula di convenzioni, a titolo gratuito, tra la stessa polizia municipale e le associazioni di volontariato del territorio a supporto della sicurezza urbana.
L’iniziativa si inserisce nel rapporto con il prefetto nell’ambito del patto per la sicurezza urbana per attivare le più adeguate forme di collaborazione delle reti territoriali di volontariato, aggiuntiva e non sostitutiva rispetto a quella ordinariamente garantita dalla polizia municipale.

«Nei prossimi giorni - ha detto Lagalla - con il prefetto, l'assessore Carta e il comandante Amato attiveremo un gruppo di lavoro per un nuovo più efficace patto per la sicurezza urbana in cui verranno definite in maniera accurata le funzioni dei volontari nella più adeguata catena di comando e controllo, in modo da poter potenziare il presidio dello spazio pubblico e la sorveglianza delle regole e dei comportamenti a beneficio di tutta la cittadinanza. A seguito della precisazione delle funzioni, sarà emanato un avviso pubblico per la selezione dei volontari interessati».

«Queste convezioni - ha sottolineato l’assessore Maurizio Carta - permetteranno di attivare sul territorio una rete di volontari la cui presenza darà certamente un contributo significativo alla salvaguardia dell’arredo urbano, delle aree verdi, dei parchi cittadini e, soprattutto, alla promozione dell’educazione alla convivenza civile. Una iniziativa preziosa per la rigenerazione urbana che, oltre ad essere di supporto agli uomini e alle donne del Corpo della Polizia Municipale e delle Forze dell’Ordine presenti ogni giorno in numerose aree cittadine, darà loro la possibilità di una migliore organizzazione delle risorse destinate alle attività di presidio dei quartieri».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X