stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Palermo, scattano i controlli sui lavori in casa o sulle facciate dei palazzi
COMUNE

Palermo, scattano i controlli sui lavori in casa o sulle facciate dei palazzi

Controlli a campione per i titoli edilizi minori, cioè quelli utilizzati per lavori di ristrutturazione interni degli appartamenti o delle facciate dei palazzi in città. È questa la sintesi di una determina immediatamente esecutiva firmata dall'assessore comunale all'Edilizia privata, Vincenzo Di Dio.

I controlli pari al 20% sulle Cila, Cilas, comunicazioni asseverate ex art. 20 L. R. n. 4/2003 e Scia «leggere» che pervengono allo sportello unico edilizia saranno svolti «a campione» con una cadenza quindicinale. L'elenco delle comunicazioni e delle segnalazioni da esaminare a campione verrà tempestivamente comunicato e assegnato attraverso il sistema Super@edi ai Responsabili della unità operativa tecnica di riferimento. In casi particolari, i controlli di conformità urbanistico-edilizia potranno tuttavia essere eseguiti dall’ufficio anche al di fuori dell’elenco dei titoli sorteggiati, ogni qualvolta sia ritenuto opportuno e/o necessario.

Le operazioni di sorteggio saranno effettuate dalla Sispi, utilizzando un sistema automatico governato da un algoritmo di generazione casuale di sequenze numeriche che garantisce, la trasparenza e l’imparzialità di tutte le operazioni, restando salvi i principi in tema di riservatezza, a partire dalla data odierna, ogni primo e 15 del mese. Qualora le date dell'1 e del 15 coincidessero con giornate festive le operazioni di sorteggio avranno luogo giorno successivo.

«Allo Sportello unico edilizia perviene un numero estremamente consistente di richieste di titoli edilizi, in rapporto alle risorse umane disponibili assegnate ad effettuarne il relativo controllo, con la conseguenza che non si riesce ad evadere tutte le istanze che pervengono in tempi certi. Per questo motivo abbiamo ritenuto di proporre un controllo a campione sugli aspetti tecnici dei titoli edilizi minori», afferma l'assessore Vincenzo Di Dio.

«La completezza dei documenti necessari alla presentazione dei titoli edilizi di cui sopra resta, come già in atto, verificata attraverso il sistema informatico della piattaforma Super@edi, preliminarmente alla emissione del protocollo di entrata. Quanto previsto - prosegue Di Dio - consentirà una migliore ed ottimale redistribuzione del personale e del relativo carico di lavoro in relazione agli obiettivi assegnati e garantirà a professionisti e cittadini tempi certi sull’esito delle pratiche».

Per il sindaco Leoluca Orlando si tratta «del prosieguo di un percorso iniziato un anno fa, con l'attivazione del portale del Sue, finalizzato alla ripartenza a sostegno della transizione ecologica e al settore dell'edilizia. Un percorso che ha l'obiettivo di garantire i cittadini e i professionisti. L'amministrazione comunale ha posto in essere un sistema mirato a snellire le procedure per un'attività che produce risultati significativi alla rigenerazione urbana. Si è fatto un importante passo avanti per facilitare l'accesso agli atti attraverso sistemi innovativi che semplificano la vita ai cittadini e alle imprese».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X