stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Roberto Gueli della Rai è il nuovo presidente dell'Ordine dei giornalisti della Sicilia
L'ELEZIONE

Roberto Gueli della Rai è il nuovo presidente dell'Ordine dei giornalisti della Sicilia

Il segretario dell'Assostampa Ginex: «La categoria è preoccupata da una parte per l’inesperienza di gran parte dei componenti del nuovo direttivo, dall’altra dalle manovre che queste elezioni hanno comportato, mettendo fuori la maggioranza dei consiglieri eletti dai professionisti»
Giornalisti, Roberto Ginex, Roberto Gueli, Palermo, Politica
Roberto Gueli

Roberto Gueli, vicedirettore nazionale Tgr Rai, è il nuovo presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia. Gueli, 53 anni, è stato eletto nel corso della seduta di insediamento del nuovo Consiglio regionale, che si è svolta nella sede dell’Ordine, in via Bernini, a Palermo. Gueli succede a Giulio Francese. Nella stessa seduta sono stati eletti Salvo Li Castri alla carica di vicepresidente, Daniele Ditta segretario, Salvo Di Salvo tesoriere, Vittorio Corradino presidente del collegio dei Revisori dei conti.

«La categoria dei giornalisti, soprattutto in Sicilia, è chiamata a compattarsi - dice il nuovo presidente -. Sono tante le sfide che ci attendono, il mondo del giornalismo è attraversato da una crisi ancora profonda. Precarietà, crisi dell’editoria, contrasto alla fake news, formazione professionale, querele temerarie: tutte tematiche prioritarie alle quali siamo chiamati a lavorare sin da subito».

Già capo della Tgr Rai siciliana, Gueli è un volto noto della tv di Stato, soprattutto al grande pubblico sportivo, per avere seguito per tantissimi anni il Palermo calcio e in genere lo sport dell’Isola.

A Gueli, dice in una nota il segretario regionale di Assostampa Sicilia Roberto Ginex, «vanno gli auguri di buon lavoro da parte della segreteria regionale dell’Assostampa Sicilia, nell’auspicio che questo nuovo Consiglio possa dare risposte chiare e certe sui tanti problemi che attanagliano ormai da anni una professione in crisi, a partire dai numerosi collaboratori e free lance che continuano a percepire compensi che mortificano la dignità della persona prima ancora che del lavoratore». Ginex aggiunge: «Noi ci saremo, ma vigileremo nell’interesse della categoria che è preoccupata da una parte per l’inesperienza di gran parte dei componenti del nuovo direttivo dell’Ordine dall’altra dalle manovre che queste elezioni hanno comportato, mettendo fuori la maggioranza dei consiglieri eletti dai giornalisti professionisti che vivono anni difficili sia nel lavoro dipendente che in quello autonomo».

Per Ginex «c'è tanto lavoro da fare, a partire dalla lotta al fenomeno delle fake-news, alle querele bavaglio, alla questione annosa e ancora aperta della giungla negli uffici stampa in Sicilia. Sono battaglie che finora, nella maggior parte dei casi, il sindacato dei giornalisti ha condotto quasi in solitudine. Speriamo dunque che si possa attraverso regole e rispetto intraprendere un comune percorso».

Al nuovo presidente gli auguri di Nello Musumeci. «Complimenti al nuovo vertice dell’Odg di Sicilia e auguri di buon lavoro. Al presidente Roberto Gueli, del quale ho potuto apprezzare negli ultimi anni l’equilibrio e la passione professionale, voglio assicurare la piena disponibilità del governo regionale a continuare a collaborare con la categoria, chiamata mai come ora a svolgere un ruolo di grande responsabilità nell'informazione e nella comunicazione», ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X