stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Emergenza sepolture a Palermo, primo sì dell'Ars al nuovo cimitero di Ciaculli
COMMISSIONE BILANCIO

Emergenza sepolture a Palermo, primo sì dell'Ars al nuovo cimitero di Ciaculli

Ciaculli, cimiteri, Palermo, Politica
Bare accatastate al cimitero dei Rotoli di Palermo - Foto archivio

Quindici milioni per realizzare il nuovo cimitero e supportare il Comune di Palermo verso il superamento dell’emergenza. Sono stati stanziati ieri dalla Commissione Bilancio dell’Assemblea regionale su proposta della deputata Marianna Caronia, che ha presentato un’apposita scheda da inserire nella riprogrammazione dei fondi del Fondo nazionale di Sviluppo e Coesione.

All’interno del piano, che vale complessivamente circa 770 milioni di euro, è stato inserito un capitolo specifico per il nuovo cimitero da realizzare in contrada Balate nel quartiere di Ciaculli: un primo stralcio del programma dell’intervento complessivo da circa 70 milioni di euro e che permetterà la realizzazione dei servizi generali e dei primi campi di inumazione.

"Adesso non ci sono più scuse - afferma Caronia - per procedere speditamente alla progettazione dell’intervento, che è davvero l'unica soluzione per dare una risposta definitiva all’emergenza sepolture in città. Spero che il Comune non si faccia sfuggire questa straordinaria opportunità perché sarebbe una colpa imperdonabile. Per questo la Commissione ha dato un tempo strettissimo, di 90 giorni, per completare il progetto e partire con la fase esecutiva".

"Dopo diversi anni dalla presentazione del progetto e il diniego dell’Amministrazione Orlando - afferma il presidente della commissione Bilancio Riccardo Savona (FI) - finalmente si mette un punto a tale scandaloso problema cittadino. Non è possibile che a causa della burocrazia, dal Comune di Palermo ci sia stato uno stallo totale sulla vicenda. A pagarne le conseguenze sono i familiari dei defunti, che non possono garantire una sepoltura dignitosa ai propri cari. Per tale motivo ho preteso che in Commissione all’Ars si arrivasse a tale risoluzione: la spesa di 15 milioni di euro per correre subito ai ripari e rimediare con celerità alle inadempienze passate"

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X