stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Nucleare, Catalfamo e Tardino: "Vicenda grottesca"
LE PROTESTE

Nucleare, Catalfamo e Tardino: "Vicenda grottesca"

nucleare, rifiuti, Palermo, Trapani, Politica
Antonio Catalfamo

Più di una perplessità per la Lega siciliana nella scelta dei siti dove stoccare rifiuti nucleari, che vedono il Mezzogiorno in generale, e Sardegna e Sicilia in particolare, penalizzati rispetto al resto dello Stivale.

"Siamo passati dalle promesse disattese sul recovery fund per il Sud - dichiara Antonio Catalfamo, capogruppo all’Ars per la Lega - al recepimento dei siti idonei allo stoccaggio delle scorie nucleari. Questo governo ha nel suo dna un odio seriale nei confronti della Sicilia. Peccato che i siti scelti in gran segreto, come le Madonie fra Castellana Sicula e Petralia Sottana, Trapani, Calatafimi-Segesta e Butera, siano anche siti turistici, riferimento del settore agro-alimentare e potenziali candidati a capitali della cultura per il 2022. Servono i soldi per le infrastrutture non per gestire le scorie nucleari".

"Siamo di fronte all’ennesima scelta dettata dall’improvvisazione di questo governo - aggiunge Annalisa Tardino -. Per questo presenterò un’interrogazione urgente alla Commissione a Bruxelles sulla nota metodologica che ha portato ad un accanimento verso le regioni del Mezzogiorno. Più che una mappa per l’ambiente sembra la condanna a morte di intere aree del Sud".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X