stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Corruzione al Comune di Palermo, si dimette il consigliere Sandro Terrani
ITALIA VIVA

Corruzione al Comune di Palermo, si dimette il consigliere Sandro Terrani

corruzione palermo, Sandro Terrani, Palermo, Politica

Sandro Terrani lascia Palazzo delle Aquile. Il consigliere comunale eletto al consiglio comunale di Palermo in quota Mov139, nel giugno 2017, e poi transitato in Italia Viva, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio Totò Orlando per ufficializzare le proprie dimissioni e abbandonare, almeno per il momento, la vita politica dopo che lo scorso febbraio era stato coinvolto in un’indagine giudiziaria.

Lui e il consigliere Giovanni Lo Cascio, così come i funzionari del Comune Mario Li Castri e Giuseppe Monteleone, sono stati arrestati nell’ambito dell’inchiesta «Giano Bifronte», condotta da guardia di finanza e carabinieri, su alcuni progetti di edilizia residenziale convenzionata.

I due consiglieri comunali erano stati in un primo momento sospesi dalla Prefettura perché sottoposti ad indagini. A pochi giorni dagli arresti Lo Cascio, presidente della Commissione consiliare urbanistica, aveva abbandonato lo scranno a Sala delle Lapidi.

Al posto di Terrani, in attesa delle eventuali dimissioni, era arrivata Claudia Rini, poi entrata a far parte del gruppo Avanti Insieme con Valentina Chinnici, Toni Sala, Paolo Caracausi, Massimo Giaconia e lo stesso presidente del Consiglio comunale.

L’altro consigliere subentrato è stato Milena Gentile che alle amministrative aveva collezionato 1.103 voti nella lista «Democratici e Popolari».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X