stampa
Dimensione testo
LAVORO

Palermo, a rischio la stabilizzazione di 144 precari, Italia Viva: “Approvare il bilancio"

È in bilico il futuro di 144 precari del Comune di Palermo. Non si potrà infatti rinviare all'anno successivo il bilancio consolidato 2018 che, se non approvato entro i tempi previsti, metterà a rischio la situazione di 110 Asu ex 331 e 34 Asu Palermo Lavoro.

“Ancora una volta ci troviamo a discutere con l’acqua alla gola, per potere approvare entro i termini stabiliti per legge, un documento fondamentale per la città - spiegano dal gruppo consiliare Italia Viva – è importante approvare questi atti in un tempo utile per poter garantire i lavoratori che da tempo attendono di essere stabilizzati”.

“L’atto non si è ancora discusso a causa della forzatura di un gruppo politico che strumentalmente ha alimentato polemiche con le minoranze facendo mancare - aggiungono - il numero legale, percorso non condiviso con gli altri gruppi politici creando un’ulteriore frattura con la maggioranza”.

“Proprio per l’importanza che ha questo documento per Palermo - concludono - non faremo mancare la nostra presenza e auspichiamo al senso di responsabilità che le minoranze fino ad oggi hanno sempre dimostrato”.

“Lo stallo del consiglio comunale di Palermo - commentano Nicola Scaglione e Giuseppe Badagliacca del Csa-Cisal -, che neanche oggi ha discusso il bilancio consolidato, rischia di avere un’unica conseguenza: non consentire la stabilizzazione di 144 lavoratori precari che pagheranno a caro prezzo le beghe politiche che impantanano Sala delle Lapidi”.

“La maggioranza è spaccata e le opposizioni sono sull’Aventino per la Ztl – continuano Badaglicca e Scaglione – con l’unico risultato che si rischiano le stabilizzazioni che, lo ricordiamo, vanno espletate entro domani. Da giorni chiediamo un atto di responsabilità a tutte le forze politiche e per questo avevamo chiesto di approvare in anticipo la manovra, visto che poi ci sono i tempi tecnici degli uffici per la redazione e la firma dei contratti. Si gioca con la vita dei lavoratori, chiediamo l’immediato intervento del sindaco”.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X