stampa
Dimensione testo
IL RICONOSCIMENTO

Palermo, conferita cittadinanza onoraria a Pignatone

Palermo, Politica
Giuseppe Pignatone

«Palermo è la mia città. Quando mi è stato comunicato che mi volevano dare la cittadinanza onoraria, ho risposto che sto a Palermo da 60 anni. Ma, era stata la replica del sindaco, "ha un grave difetto, essere nato a Caltanissetta, e quindi è consentito questo passaggio", che è formale, ma anche sostanziale". Lo ha detto l’ex procuratore di Roma ed ex procuratore aggiunto di Palermo, Giuseppe Pignatone, al quale il sindaco Leoluca Orlando ha conferito in municipio la cittadinanza onoraria.

"Per me questo passaggio - ha aggiunto - conclude un ciclo della mia vita professionale, 45 anni in magistratura, vissuti in gran parte in Sicilia e anche fuori, sempre conservando memoria dell’esperienza e venendo accusato sistematicamente di essere siciliano e palermitano e quindi ragionare in modo strano". Per Pignatone, "segna anche l’inizio di una nuova vita: io e mia moglie abbiamo deciso di tornare a Palermo, siamo in controtendenza. Leggevamo che dal 2000 a oggi sono andati via dal meridione 2 milioni di persone, tra cui un milione di giovani: è questa la cosa forse più drammatica. Noi giovani non siamo, ma torniamo e speriamo di essere ancora utili a qualcosa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X