stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Orlando convocato dall'Antimafia: "Querele non mi spaventano"
PALERMO

Orlando convocato dall'Antimafia: "Querele non mi spaventano"

"Sono stato querelato da Francesco Paolo Alamia e dal figlio di Ciancimino, in entrambi i casi sono state archiviate le querele", ha detto il sindaco di Palermo
antimafia, Confindustria, mafia, Leoluca Orlando, Palermo, Politica
Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando

PALERMO. «Non mi ha stupito la convocazione in commissione nazionale Antimafia. Le querele di Confindustria non mi spaventano. Sono stato querelato da Francesco Paolo Alamia e dal figlio di Ciancimino, in entrambi i casi sono state archiviate le querele».

Lo ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, parlando con i giornalisti a margine di un convegno organizzato all'Ismett sul tema «Sfide e opportunità per la cura e la ricerca delle insufficienze terminali l'organo».

Sabato scorso, il sindaco aveva puntato il dito contro i rischi di «gestioni private e scellerate di cosiddetti confindustriali antimafiosi». «Avere una sede giudiziaria in cui potere confermare le posizioni che ho espresso in altre sedi - ha aggiunto - come la commissione parlamentare sulle Ecomafie e davanti all'Anac, per me ormai è diventata una cosa normale».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X