stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Palasport di Cefalù inagibile, il sindaco: "Rischiamo di perderlo"
APERTO 4 ANNI FA

Palasport di Cefalù inagibile, il sindaco: "Rischiamo di perderlo"

PALERMO.  Quattro anni dopo l'inaugurazione il palazzetto dello sport di Cefalù (Palermo) è di fatto inagibile. La struttura, che sorge su un'area di 21 mila metri quadrati ed è costata 8,2 milioni di euro, è soggetta alle infiltrazioni d'acqua da un tratto del tetto scoperchiato dal vento e a un processo di degrado. «Si rischia di perdere una struttura progettata come il secondo impianto sportivo della provincia di Palermo» denuncia il sindaco Rosario Lapunzina.

Il palasport «Marzio Tricoli» è di proprietà della Provincia regionale di Palermo ora Città metropolitana che non ha i fondi per gli interventi di manutenzione e di conservazione. Tanto che il tratto del tetto danneggiato è stato coperto solo da un telo. In queste condizioni l'impianto non può essere utilizzato per gli eventi sportivi e le squadre locali sono quindi costrette a
disputare le gare di campionato in altre strutture della provincia di Palermo.
«Siamo di fronte a una situazione simile a quella che ha messo fuori uso il palasport di Palermo. Bisogna intervenire - afferma il sindaco - prima che anche qui sia tutto compromesso».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X